Home » Italia, News » Autorità portuale di Brindisi: Lolli nominato commissario

Autorità portuale di Brindisi: Lolli nominato commissario

Il decreto è arrivato in Autorità portuale ieri sera: il presidente Hercules Haralambides, la cui nomina era stata sospesa dal Tar appena un mese fa, sarà sostituito dall’ammiraglio Ferdinando Lolli. La decisione è stata presa dal Ministero almeno fino al pronunciamento del Consiglio di Stato.

L’ammiraglio in congedo ha 66 anni e attualmente svolge il ruolo di presidente del consiglio di amministrazione della società per azioni Stazioni Marittime. Da maggio infatti, Lolli gestisce la società che si occupa dei terminal di Genova.

Ex ispettore del Corpo delle Capitanerie di porto, Lolli è chiamato a svolgere di fondamentale importanza per lo scalo di Brindisi che si trova imbrigliato nel blocco dell’attività da un mese. Con la sentenza del Tar, arrivata in accoglimento del ricorso presentato dall’ingner Calogero Casilli, che contestava la mancanza di un requisito fondamentale per la nomina di Haralambides, ossia la cittadinanza italiana, il professore greco ha visto bloccata la sua attivata. Anche parte dei provvedimenti siglati dal presidente sono stati annullati.

Ora a Lolli spetterà il compito di traghettare l’Authority fino alla sentenza del Consiglio di Stato.

 

Francesca Cuomo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Autorità portuale di Brindisi: Brigante “chiede” Minotauro come commissario
  2. Autorità portuale di Brindisi: accolto il ricorso contro la nomina di Haralambides
  3. Autorità portuale di Brindisi: il Tar dà ragione ad Haralambides
  4. Autorità portuale di Brindisi: Del Nobile confermato segretario generale
  5. Autorità portuale di Brindisi: stage formativi per gli studenti

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=10814

Scritto da Francesca Cuomo su lug 27 2012. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab