Home » Europa, News » Ue: necessario estendere missione antipirateria

Ue: necessario estendere missione antipirateria

L’operazione navale dell’Unione europea contro la pirateria al largo delle coste della Somalia dovrebbe estendersi oltre il mese di dicembre 2014 considerati i buoni risultati raggiunti. In un rapporto del Comitato Ue per gli affari esteri, pubblicato sul sito Public Service Europe, si legge che il polungamento della missione sarebbe un “segnale chiaro” che l’Europa “non ha intenzione di abbandonare la lotta alla pirateria nell’Oceano Indiano”.

Mentre la fine della missione, iniziata quattro anni fa, potrebbe comportare un “aumento dell’attività dei pirati”. Nel giugno di quest’anno, secondo quanto indica il rapporto, sono state prese in ostaggio dai pirati nella regione otto navi e 215 persone, mentre nello stesso periodo del 2011 le navi attaccate erano state 23 e 501 i membri degli equipaggi presi in ostaggio.

La relazione ha elogiato il coinvolgimento di paesi vicini come le Seychelles e la collaborazione di Cina, Russia, India e Unione africana, ma ha esortato gli stati del Golfo che nutrono relazioni con la Somalia a “fare uno sforzo maggiore per aiutare a risolvere i problemi della pirateria”.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=11260

Scritto da su Ago 24 2012. Archiviato come Europa, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab