Home » Italia, News » Capitaneria di porto di Brindisi: altro sbarco di clandestini

Capitaneria di porto di Brindisi: altro sbarco di clandestini

Dalla scorsa notte e per l’intera giornata odierna, gli uomini della Guardia costiera di Brindisi, sotto il coordinamento del comandante della Capitaneria di porto capitano di vascello Giuseppe Minotauro, sono impegnati in una intensa attivita’ operativa di ricerca e soccorso a favore di presunti naufraghi nel tratto di mare compreso tra capo Torre Cavallo e Cerano.

Alle ore 01.00 giungeva da parte della questura di Brindisi comunicazione riferita da un extracomunitario, presumibilmente clandestino, intercettato nel corso della serata unitamente ad altri 8 extracomunitari nell’interland brindisino da parte di unita’  di carabinieri e polizia di stato a cui veniva riportato con modalita’ non note  il presunto capovolgimento dell’unita’ utilizzata per il trasporto e lo sbarco. Lo stesso sarebbe avvenuto nella serata di ieri, quando i 23 occupanti, 2 dei quali presunti scafisti, avrebbero guadagnato la riva nel tratto indicato.

Immediatamente sono scattate le previste procedure di ricerca e soccorso nonostante le avverse condimeteo in atto  e la pressoche’ totale assenza di visibilita’. Le stesse hanno registrato il coinvolgimento dell’intera organizzazione sar della guardia costiera  nonche’, quale risposta operativa, l’immediato intervento delle dipendenti mm/vv cp 844, cp 578, della m/v cc 801 dei carabinieri e della m/v ps 1061 e l’interessamento di tutte le unita’ mercantili e dei pescherecci presenti /  in transito in zona per l’intera nottata. E’ stato parimenti pianificato l’ impiego di altri mezzi navali, gia’ a partire dalle prime ore della mattinata odierna nonche’ il concorso di velivoli mm. vvf e gDf in attivita’ Sar.

Il dispiegamento di forze in zona ha consentito, verso le 06.30 circa di stamane, l’intercetto,  a cura della dipendente motovedetta s.a.r. cp 844, di una unita’ spiaggiata sotto il costone a picco di Punta della contessa. E’ stato appurato come la predetta unita’ sia stata effettivamente utilizzata per lo sbarco perche’ riconosciuta dagli stessi naufraghi in sede di interrogatorio  presso la locale questura ad opera degli uomini della polizia.

L’ispezione a bordo della predetta unita’ e lungo il tratto di litorale prospiciente, condotta da parte dei vigili del fuoco, dei carabinieri e del personale dipendente ha consentito di appurare l’assenza di persone senza vita ovvero infortunati nonche’ il ritrovamento di numerosi zaini abbandonati in loco con vari capi di vestiario verosimilmente dismessi a sbarco avvenuto.

All’attualita’ sono in corso le previste attivita’ di indagine da parte della competente questura per il reato di immigrazione clandestina nei confronti degli extracomunitari intercettati nonche’ le attivita’ di ricerca e soccorso ad opera della capitaneria di porto di brindisi al fine di scongiurare la presenza di eventuali dispersi.

Leggi anche:

  1. Porto di Brindisi: controlli della Capitaneria
  2. Capitaneria di porto di Brindisi: il bilancio del 2011
  3. Capitaneria di porto di Brindisi: Ciliberti saluta, arriva Minotauro
  4. Turista rischia l’annegamento: salvato dalla Capitaneria di porto di Brindisi
  5. Capitaneria di porto: esercitazione di ammaraggio a Brindisi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=12502

Scritto da Redazione su nov 16 2012. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab