Home » Internazionale, News » MSC venderà il 35% di Terminal Investment Ltd. al Global Infrastructure Partners

MSC venderà il 35% di Terminal Investment Ltd. al Global Infrastructure Partners

Il gruppo armatoriale Mediterranean Shipping Company (MSC) venderà il 35% del capitale azionario della propria filiale terminalista Terminal Investment Limited (TIL) al fondo d’investimento Global Infrastructure Partners (GIP), che si occupa principalmente di investimenti di private equity in infrastrutture e che fa capo a Credit Suisse e General Electric, e ad un gruppo di soci investitori. La transazione avrà un valore di 1,929 miliardi di dollari, incluse somme dipendenti dalle future performance della TIL.

Attualmente TIL gestisce o sta realizzando direttamente o in joint venture circa 30 terminal portuali, principalmente a servizio del gruppo MSC, in Europa (porti di Anversa, Bremerhaven, Klaipeda, Las Palmas, Le Havre, Marsiglia, Rotterdam, San Pietroburgo, Sines e Valencia), Asia (Mundra, Ningbo e Singapore), Vicino e Medio Oriente (Asyaport, Istanbul e King Abdullah), Africa (Lomé), Nord America (Long Beach, Montreal, Newark, Oakland e Seattle), Centro America (Bahamas) e Sud America (Navegantes e Santos).

Leggi anche:

  1. GRIMALDI PONE LA PRIMA PIETRA DEL NUOVO TERMINAL NEL PORTO DI BARCELLONA
  2. Italian Cruise Day: il primo forum nazionale sulla crocieristica al Terminal Passeggeri di Venezia il 28 ottobre
  3. Nuovo Terminal container per Felixstowe
  4. Porto di Venezia: inaugurato il Terminal Isonzo II
  5. Nuovo Terminal Crociere Isonzo 2: mercoledì l’inaugurazione

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=14619

Scritto da Redazione su apr 2 2013. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab