Home » Italia, News » Giornata della sicurezza in mare alla Lega navale di Brindisi

Giornata della sicurezza in mare alla Lega navale di Brindisi

In tutta Italia le varie sezioni della Lega Navale, hanno partecipato alla giornata di esercitazioni sulla sicurezza a mare. Sono anni, ormai, che prima della stagione balneare e delle attività nautiche della Lega Navale, la Guardia Costiera assiste queste esercitazioni per far comprendere a tutti i diportisti quanto importante sia acquisire la dimensione nautiva della safety a mare per prevenire e ridurre le occasioni di rischio nautico. Cosi’ a Brindisi, sullo scenario del water front del Viale Amerigo Vespucci, con una vista di orizzonte marinaro del seno di ponente, il neo-rieletto presidente della sezione della Lega Navale, dott. Mardighian, ha dato inizio ai lavori ringraziando i numerosi partecipanti.

Dopo una breve introduzione del Comandante della Capitaneria di Porto di Brindisi, Cap. Vasc. Giuseppe Minotauro, sull’importanza delle dotazioni di sicurezza che il diportista deve rispettare, dai natanti alle imbarcazioni ed alle navi da diporto, il C.F. Danese ha illustrato i compiti e le funzioni della Guardia Costiera in tema di safety marittima, di salvaguardia dell’ambiente marino e soprattutto del Servizio Controllo Traffico (VTS); poi tramite slide espositive ha evidenziato le procedure per chiedere soccorso in mare.

Il Comandante Minotauro, rispondendo alle domande degli intervenuti, su come usare il numero blu 1530, ha annunciato le prossime ordinanze riguardo sia la separazione di traffico all’ingresso del porto e quella sulla balnezione-sosta dei natanti in prossimita’ di siti “sensibili” come le Isole Pedagne; in ultimo ha ridordato ai presenti le modalita’ di rispetto della zona di Torre Guaceto. Agli alunni presenti dell’Istituto Tecnico Trasporti e della Logistica settore Nautico, ha fatto omaggio della guida del bagnante secondo il progetto “Mare Sicuro” della Guardia Costiera Italiana.

Sul piazzale della Lega Navale, il Comandante Danese ha eseguito l’esercitazione dell’apertura a mare di una zattera di salvataggio con uso relativo dei fuochi “dedicati” e relativo recupero. Una buona e pratica iniziativa che la Lega Navale di Brindisi ha reso come opportunita’ per i molti soci e non; utile per ricordare che per la “sicurezza” a mare non basta avere una patente nautica ed armare un natante, una imbarcazione o una da diporto, ma altro che fa parte della piu’ cultura marinara e marittima.

 

Abele Carruezzo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=15124

Scritto da su Mag 4 2013. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab