Home » Eventi, News » Portoverde festeggia i primi 50 anni di una “geniale intuizione imprenditoriale”

Portoverde festeggia i primi 50 anni di una “geniale intuizione imprenditoriale”

Mezzo secolo di storia in poche pagine con immagini inedite per narrare la realizzazione e lo sviluppo economico del Centro Internazionale di Yachting: Portoverde, primo approdo per le imbarcazioni da diporto realizzato interamente per iniziativa privata in Emilia Romagna e nell’Adriatico centro meridionale e tra i primi ad essere costruito in Italia, “perla brillante” tra le strutture portuali turistiche del Bel Paese, festeggia i suoi primi 50 anni di vita con un messaggio culturale “Portoverde 1963-2013” scritto da Giancarlo Mantellato.

Era il 1963 quando i riccionesi Luciano Spadini, albergatore, appassionato di vela e Claudio Tentoni, medico, ai quali si è aggiunto più tardi, Potito Randi, industriale di Teramo, decisero di dare il via all’approdo per la nautica da diporto di Portoverde circondato a corona dal villaggio turistico, acquistando 28 ettari di dune ciottolose all’ estrema periferia sud di Misano Adriatico, fra Riccione e Cattolica.

Un luogo allora anonimo che, con un grande intervento, caso unico nel panorama degli insediamenti balneari lungo il litorale romagnolo, grazie alla lungimiranza, forza di volontà e capacità di tre imprenditori coraggiosi, attraverso complesse vicende finanziarie e in un periodo di forti turbolenze economiche, è stato trasformato in un Centro Turistico di alta qualità con un Marina di buona e sicura ospitalità generatore di rilevanti riflessi su tutto il territorio in termini di riqualificazione del turismo, dello sviluppo delle attività imprenditoriali e dell’occupazione .

Tutto questo e più ancora in “Portoverde 1963-2013”, la pubblicazione realizzata dalla Portoverde Spa che verrà presentata sabato 6 Luglio 2013 (ore 19,00) dall’avv.to Stefano Giannini, sindaco del Comune di Misano Adriatico presso il Bar Conchiglie di Portoverde con la proiezione di immagini dell’ epoca.

“Portoverde rappresenta quel fenomeno di trasformazione socio-economica che ha vissuto l’Italia nel periodo storico che viene comunemente definito miracolo economico -espone Giancarlo Mantellato autore del libro e testimone diretto dello sviluppo della località- il libro si propone di riportare alla memoria i ricordi di chi era presente e di far conoscere, a chi non c’era, la storia dell’approdo e del complesso residenziale nati da un’ intuizione in un particolare momento storico, in una regione, la riviera romagnola dove spirito d’impresa e tenacia vincono sfide impossibili”.

Leggi anche:

  1. Le Vele d’Epoca a Napoli compie dieci anni e festeggia con Officine Panerai, nuovo Main Sponsor della regata
  2. 40 anni, 40 volti: una mostra fotografica per celebrare i primi quarant’anni della Volvo Ocean Race
  3. IL CIRCOLO DELLA VELA SICILIA FESTEGGIA 80 ANNI CON LA COPPA AMERICA E LA PALERMO-MONTECARLO
  4. Porto di Brindisi: programmati i primi 27 approdi per il 2012
  5. Sbarcarono gli uomini dell’Albania portando le ali del futuro: Brindisi festeggia il ventennale degli sbarchi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=16289

Scritto da Redazione su lug 3 2013. Archiviato come Eventi, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°1

In questo nuovo numero de Il Nautilus vi proponiamo uno speciale sul porto di Trieste con gli ultimi dati e provvedimenti che riguardano le recenti attività dell’Autorità di sistema. Si parla anche dei porti di Civitavecchia, Ancona, Venezia, Napoli, La Spezia, Genova, Cagliari e Porto Torres. Ma si parla anche dei risultati della manifestazione NauticSud che si è svolta a Napoli e di come vengono smaltiti i rifiuti prodotti dalle navi secondo le ultime direttive internazionali.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab