Home » Italia, News » Porto di Olbia: ecco la Aida Blu

Porto di Olbia: ecco la Aida Blu

Questa mattina alle 07.00, con provenienza da Palma di Maiorca, ha fatto scalo straordinario ad Olbia la Aida Blu. La nave, una delle più nuove della flotta dell’Aida Kreuzfahrten (è stata varata nel 2010), lunga 250 metri, ha a bordo oltre 2.600 passeggeri, gran parte di nazionalità tedesca. Nonostante la tappa non fosse inserita nel tour di 10 giorni nelle mete più importanti del Mediterraneo, quella di Olbia ha registrato il tutto esaurito nelle prenotazioni delle escursioni a terra.

Ventuno i pullman che, dall’Isola Bianca, hanno raggiunto rispettivamente la Costa Smeralda, La Maddalena, La Valle della Luna, La Cinta e altre mete storico – paesaggistiche della Gallura. Sei, invece, i fuoristrada che dalla banchina del porto si sono avventurati per un “safari” nelle zone più impervie e meno conosciute del nord est dell’Isola.

Per l’occasione, il comandante della nave, Volker Baumgart, ha voluto ricevere il presidente dell’Autorità Portuale, Paolo Piro, per la consueta cerimonia di scambio crest e ha rinnovato l’interesse del gruppo armatoriale tedesco per Olbia, già tappa annuale della Aida Vita, e l’apprezzamento per la struttura portuale e l’offerta abbinata del territorio.

Leggi anche:

  1. Olbia si prepara ad ospitare contemporaneamente due giganti del mare
  2. Il porto di Olbia riconferma il record del 2008: quattro navi da crociera e circa 9 mila crocieristi in una sola mattinata
  3. Primo scalo 2013 per la Sinfonia della Msc ad Olbia
  4. Porto di Olbia: venerdì sarà presentato progetto P.Im.Ex
  5. Porto di Olbia: parte la rilevazione statistica sui crocieristi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=16811

Scritto da Redazione su lug 31 2013. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ad Assologistica e alle idee per il futuro messe insieme dall’associazione di categoria: le commissioni interne hanno espresso i loro orientamenti in maniera dettagliata e su questo tracciato si disegnano le decisioni future. All’interno di questo numero troverete anche tante informazioni sui porti di Livorno, Piombino, Trieste, Civitavecchia, Venezia e Genova ma anche le direttive internazionali sull’utilizzo di Gnl per uso energetico e la Brexit.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab