Home » Italia, News » Monitoraggio dei cetacei e dei rifiuti marini sulle coste della Regione Lazio

Monitoraggio dei cetacei e dei rifiuti marini sulle coste della Regione Lazio

Inizierà a cavallo di ferragosto il progetto pilota per il monitoraggio dei cetacei e dei macro rifiuti galleggianti al largo delle coste della Regione Lazio dal porto di Fiumicino all’isola di Ponza. Il progetto di monitoraggio a mare vede il coinvolgimento del Comune di Fiumicino, della compagnia navale Medmar e dell’Associazione Scientifica Accademia del Leviatano.

Il progetto denominato “Monitor-a-mare” permetterà di avere dati sistematici sulle popolazioni di cetacei, quali tursiopi e stenelle, lungo le coste della Regione Lazio e di capire la quantità, la composizione e l’origine dei rifiuti che galleggiano sul mare. Il tratto di mare interessato sarà il “transetto marino” che dal porto di Fiumicino arriva all’isola di Ponza.

Oltre ai cetacei, verranno raccolti dati sulla presenza di tartarughe e pesci luna. I dati raccolti oltre ad avere importanza per la conservazione degli animali nella Regione Lazio e capire meglio il fenomeno dei rifiuti marini su base locale, hanno anche una valenza nazionale in quanto sono inseriti all’interno di un database unico che raccoglie dati di avvistamenti di cetacei e di macro rifiuti utilizzando lo stesso protocollo di ricerca in diverse regioni d’Italia.

Leggi anche:

  1. Macro rifiuti nel Mar di Toscana: più dell’80% degli oggetti sono di plastica
  2. Snim 2012: uno tzunami di Sport si abbatte sulle coste brindisine
  3. Difesa delle coste: accordo tra Regione e Provincia di Lecce
  4. AEOLIAN CETACEAN RESEARCH 2011: si studiano i cetacei delle Eolie
  5. Regione Lazio: 11 milioni di euro per il ripascimento delle spiagge

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=17008

Scritto da Redazione su ago 13 2013. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab