Home » Italia, News » Ligurian Ports in Cina alla Fiera Cilf

Ligurian Ports in Cina alla Fiera Cilf

I Ligurian Ports sono sbarcati in Cina. I porti di Genova, Savona e La Spezia sono sbarcati a Shenzhen per l’8/a edizione della fiera di logistica CILF-(China International Logistics Transportation Fair). “Gli ordini in aumento per la costruzione della mega navi container e le politiche della grandi compagnie armatoriali che puntano ad incrementare la capacità unitaria di trasporto stanno disegnando un panorama diverso nell’economia marittima mondiale – ha spiegato il presidente dell’Autorità Portuale di Savona, Gianluigi Miazza, vicepresidente di Ligurian Ports -. I porti liguri si giocano una carta importante come hub non di transhipment ma come porti gateway”.

Miazza ha precisato che a Savona la piattaforma di vado sarà operativa tra 4 anni: “Potrà dare la risposta attesa alle grandi navi per le merci destinate al sud Europa e al nord Italia. Il sistema logistico attuale, con Vado Ligure e i collegamenti ferroviari con gli interporti di Rivalta, Mortara e Mondovì, costituisce un complemento indispensabile per le prospettive di sviluppo di Savona e del sistema portuale ligure”.

Leggi anche:

  1. EVERGREEN LINE alla fiera FRUIT LOGISTICA di Berlino
  2. Porto di Savona: 33 milioni di euro per lo scalo in arrivo dal governo
  3. Apulian Ports: si presenta alla Seatrade Cruise Shipping Convention di Miami
  4. Porto di Savona: piattaforma Maersk, a maggio ricorso Vado
  5. Porto di Savona: Mortara diventa snodo per i traffici extra portuali

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=17978

Scritto da Redazione su ott 15 2013. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab