Home » Italia, News » Grandi Navi: CruiseVenice contesta le decisioni romane

Grandi Navi: CruiseVenice contesta le decisioni romane

“Dall’incontro tenutosi oggi, martedì 5 novembre a Roma, si capisce che rimangono le navi in Laguna, la centralità dell’attuale stazione marittima resta immutata e si realizzarà il nuovo canale Contorta – Sant’Angelo voluto dal presidente dell’Autorità Portuale”.

E’ un grido d’allarme accorato quello lanciato dal presidente dele comitato Massimo Bernardo nella giornata in cui il governo ha accolto a Palazzo Chigi i protagonisti di quella che non è solo una questione cara ai veneziani.

“Non si capiscono, dunque, i toni trionfalistici ed entusiatici del sindaco di Venezia – ha continuato Bernardo – che ha perso su tutti i fronti. Può esultare solo per l’assurdo limite dell’ingresso in laguna delle navi con stazza superiore alle 96.000 tonnellate e la conseguente perdita di 180 toccate/anno.

Un limite irrazionale, dunque, che poteva essere portato almeno a 110.000 tonnellate,  privo di ogni fondamento scientifico che finirà per mettere in ginocchio il porto di Venezia e ne segnerà la fine. Complimenti!”.

 

Francesca Cuomo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Venezia: oggi riunione a Palazzo Chigi su grandi navi
  2. Porto di Livorno: il 9 novembre inaugurazione del nuovo terminal per grandi navi
  3. Comitato No Grandi Navi Laguna bene comune: nota su Genova
  4. Porto di Livorno: priorità alle grandi navi
  5. Porto di Monfalcone: scavo canale consentirà transito di navi più grandi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=18321

Scritto da Francesca Cuomo su nov 5 2013. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab