Home » Italia, News » Porto di Genova: a novembre traffico diminuito del 6,5%

Porto di Genova: a novembre traffico diminuito del 6,5%

Lo scorso mese il traffico delle merci nel porto di Genova è diminuito del -6,5% scendendo a 3,9 milioni di tonnellate rispetto a 4,2 milioni di tonnellate nel novembre 2012. Nel settore delle merci varie sono state movimentate quasi 2,2 milioni di tonnellate (-7,4%), di cui 1,5 milioni di tonnellate di merci containerizzate (-11,6%) totalizzate con una movimentazione di contenitori pari 155.552 teu (-11,4%) e 696mila tonnellate di merci convenzionali (+3,0%).

Il volume delle rinfuse solide è crollato del -69,3% a 28mila tonnellate a cui si aggiungono altre 256mila tonnellate nel comparto industriale (+2,8%), di cui 7mila tonnellate di rinfuse solide (-66,2%) e 249mila tonnellate di siderurgici (+9,7%). Il traffico degli oli minerali è diminuito del -1,6% a 1,3 milioni di tonnellate e quello delle altre rinfuse liquide è aumentato del +12,9% a 75mila tonnellate, di cui 29mila tonnellate di oli vegetali e vino (-10,4%) e 46mila tonnellate di prodotti chimici (+35,1%). Nel settore del bunker e delle provviste di bordo il volume è ammontato a 70mila tonnellate (-29,3%).

Lo scorso mese è calato anche il traffico dei passeggeri scendendo a 123mila unità (-7,4%), di cui 72mila crocieristi (-6,7%) e 51mila passeggeri dei traghetti (-8,4%).

Nei primi undici mesi del 2013 il porto di Genova ha movimentato un totale di 45,4 milioni di tonnellate di merci, con una flessione del -4,5% rispetto a 47,5 milioni di tonnellate nel periodo gennaio-novembre dello scorso anno. Le merci varie sono diminuite globalmente del -4,7% a 25,4 milioni di tonnellate, di cui 17,7 milioni di tonnellate di merci containerizzate (-6,8%) con una movimentazione di container pari a 1.819.426 teu (-4,3%) e 7,6 milioni di tonnellate di merci convenzionali (+0,6%).

Il volume delle rinfuse solide ha registrato una contrazione del -4,7% a 749mila tonnellate; nel settore industriale sono state movimentate altre 86mila tonnellate di rinfuse solide (-48,9%) e 2,8 milioni di tonnellate di siderurgici (-6,9%). Gli oli minerali sono diminuiti del -2,4% a 14,6 milioni di tonnellate e le altre rinfuse liquide sono calate del -5,8% a 732mila tonnellate, di cui 269mila tonnellate di oli vegetali e vino (-13,0%) e 463mila tonnellate di prodotti chimici (-1,1%). Bunker e provviste di bordo hanno totalizzato un calo del -14,9% a 938mila tonnellate.

Nei primi undici mesi di quest’anno il traffico dei passeggeri è cresciuto del +5,2% a 2,8 milioni di unità, di cui un milione di crocieristi (+34,3%) e 1,8 milioni di passeggeri dei traghetti (-6,3%).

Leggi anche:

  1. Porto di Taranto: traffico diminuito del 36,1%
  2. Porto di Taranto: ad ottobre traffico in calo
  3. Porto di Venezia: nel 2013 traffico diminuito del 3,7%
  4. Porto di Taranto: a luglio 2013 traffico diminuito del 18,1%
  5. Porto di Taranto: traffico diminuito del 7,9%

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=19111

Scritto da Redazione su dic 26 2013. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab