Home » Italia, News » Notte europea dei musei in riva allo Stretto

Notte europea dei musei in riva allo Stretto

Notte europea dei musei lo scorso sabato anche in riva allo Stretto, anzi l’omonimo Museo di Villa San Giovanni ha colto l’occasione per una versione “allungata” dell’evento, accogliendo i visitatori oltre in una splendida notte bianca anche durate la domenica, per un fine settimana all’insegna di cultura e natura dal taglio marittimo e marinaresco.

“Abbiamo voluto incrementare quest’anno la presenza durante la Notte Europea dei Musei anche per riprendere questa tradizione affermatasi a Villa, interrotta solo nella scorsa edizione a causa dei lavori di ammodernamento e trasferimento del Museo presso l’attuale nuova struttura, più grande e che offre maggiori spunti per attività di laboratorio ed esposizione dei reperti – commenta Maria Teresa Carabetta, direttrice del Museo dello Stretto – Qui esponiamo la storia naturalistica dello Stretto di Messina, curando la divulgazione delle sue peculiarità ambientali, come le correnti, e soprattutto la flora e la fauna, famosi sono infatti i pesci abissali e le formazioni di corallo, nero e bianco, presenti in questo tratto di mare”.

I laboratori didattici tradizionali sono stati affiancati quest’anno dal padiglione di “Ludo Scienza”, una sala di intrattenimento studiata ad ho per guidare i più piccoli alla scoperta della natura. Molto successo ha riscosso anche l’iniziativa “Bachi da sera” consistente in una postazione d’osservazione dedicata al baco da seta ed all’importanza di questo materiale anche nella storia dell’artigianato tessile, con particolare attenzione al settore della pesca.

L’associazione “Kronos”, organizzazione a cui fanno capo i volontari e gli operatori culturali del museo, si è contraddistinta per il suo spirito di iniziativa ed accoglienza, mettendo in campo una rete in grado di sfruttare al meglio la rete integrati dei trasporti dell’areo dello Stretto, coinvolgendo così un’utenza che ha registrato presenza sia tra i cittadini della provincia reggina che messinese.

Per chi non volesse perdersi i momenti migliori di questo fine settimana, basta rivolgersi ai social network, cercando la pagina ufficiale del Museo dello Stretto o digitando #selfiestretto, compariranno le migliori foto in lizza per il concorso fotografico promosso sulle rive della Costa Viola.

Francesco Ventura

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Stefano Attinà, promessa della canoa in riva allo Stretto
  2. Al via le iscrizioni per la Traversata dello Stretto
  3. L’emozione della Traversata dello Stretto
  4. Convegno di Cultura Marinaresca: la tutela della Biodiversità nello Stretto
  5. “Lo Stretto e le origini della terra”: 1° incontro del Convegno di Cultura Marinaresca a Villa San Giovanni

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=21597

Scritto da Francesco Ventura su mag 18 2014. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab