Home » Italia, News » Il porto di Brindisi senza più barriere architettoniche: installato un paranco per i diversamente abili

Il porto di Brindisi senza più barriere architettoniche: installato un paranco per i diversamente abili

Il porto di Brindisi accessibile anche ai diversamente abili.  Domani, sabato 7 giugno, alle ore  11 sulla banchina di viale Regina Margherita  a Brindisi nei pressi dell’Autorità portuale  sarà inaugurato  un paranco,  che è stato installato sul molo  per permettere l’imbarco e lo sbarco a persone con disabilità .  Si tratta di un iniziativa dell’associazione GV3 a Gonfie vele verso la vita  che ha redatto  un progetto chiedendo la collaborazione concreta a diversi enti.

Parteciperanno il sindaco di Brindisi Mimmo Consales, il presidente dell’Autorità portuale di Brindisi Hercules Haralambides e il comandante della Capitaneria di Porto Mario Valente.
L’acquisto e l’installazione del paranco è stata possibile grazie  al concreto all’impegno della Asl di Brindisi, dell’Autorità portuale di Brindisi e di diverse  azienda private Ortho Gea Officina Ortopedica Ostuni, Federmanager Puglia, Feola Tecnologie ortopediche, Ortopedia La Bustaia, Medical Ortopedica Vergati,Iba Centro meridionale.

Questa struttura  permetterà il trasbordo da banchina a imbarcazione di persone tetraplegiche, anziani o non vedenti. Normalmente queste operazioni su imbarcazioni a vela avvengono a mezzo di passarelle molto strette che rendono impossibile il transito di persone con problemi di deambulazione o con problemi di equilibrio. Il porto di Brindisi sino ad oggi non era dotato di un paranco sollevatore così come invece accadeva in molti porti italiani.

Da domani invece anche il nostro porto  supererà una barriera architettonica  e coprirà un gap strutturale allineandosi agli standard degli altri porti dell’Italia centro-settentrionale. Ci risulta che nessun  porto pugliese ad oggi dispone di tale strumento.
Il paranco sarà fissato in banchina e  rimarrà a disposizione del territorio e chiunque potrà utilizzarlo.

Leggi anche:

  1. Porto di Brindisi: riapre l’info point
  2. Porto di Brindisi: ratificato accordo di promozione tra i Comuni di Brindisi, Otranto, Lecce e Gallipoli
  3. Porto di Brindisi: il primo test dell’idrovolante a Punta Riso
  4. V CAMPIONATO PROVINCIALE PER VELISTI DIVERSAMENTE ABILI: I RISULTATI
  5. Porto di Brindisi: progetto per migliorare efficienza

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=21949

Scritto da Redazione su giu 6 2014. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab