Home » Italia, News » RECUPERO NAVE CONCORDIA: UN’IMPRESA ITALIANA CHE SARA’ PRESENTATA A RAVENNA IL 28 NOVEMBRE

RECUPERO NAVE CONCORDIA: UN’IMPRESA ITALIANA CHE SARA’ PRESENTATA A RAVENNA IL 28 NOVEMBRE

RAVENNA – Una meravigliosa opera di ingegneria, con cervelli in gran parte italiani: al di la delle cronache e delle paure questo è stato il recupero della nave Concordia, il suo raddrizzamento e le opere che le hanno consentito di essere trainata fino a Genova dove è in corso il suo smantellamento saranno protagonisti di un ampio dibattito in programma  il 28 novembre  a Ravenna, organizzato dall’Ordine degli Ingegneri della cittadina, nel corso del quale saranno raccontati i problemi tecnici affrontati sia dal punto di vista della progettazione degli interventi che da quello pratico da parte delle società che si sono impegnate nella loro realizzazione.

La giornata di lavori sarà presso il teatro Dante Alighieri in via A.Marini 2 con inizio della registrazione dei partecipanti alle 8 30 e dalle 9 gli interventi di saluto delle autorità politiche, gli interventi dell’AD e presidente della società Micoperi, Silvio Bertolotti e dell’ing Pier Paolo Diotallevi, Presidente della scuola di ingegneria e architettura Unibo.

Seguiranno dalle 11 gli interventi dell’ingegner Giovanni Ceccarelli che ha coordinato il progetto e degli ingegneri Mario  Scaglioni per la sezione di ingegneria navale,  Tullio Balestra per le piattaforme e l’ammiraglio ingegnere Stefano Tortora consulente del Capo di Stato Maggiore della Marina.

La sessione pomeridiana è dedicata alle società che hanno partecipato al progetto oltre a Micoperi: Rina Service, Cetena, Fincantieri, Trevi, Rosetti Marino, Fagioli e Alma Mater.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=25445

Scritto da su Nov 21 2014. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab