Home » Italia, News » Salpa la XIII edizione del Salone Nautico di Puglia

Salpa la XIII edizione del Salone Nautico di Puglia

BRINDISI – Si è svolta alla presenza di autorità, rappresentanti delle istituzioni ed ospiti internazionali l’inaugurazione della XIII edizione del Salone Nautico di Puglia che si terrà a Brindisi, sul Lungomare Regina Margherita, sino al 22 marzo prossimo. Un taglio del nastro accompagnato da una meravigliosa giornata di primavera sul Lungomare brindisino. La giusta atmosfera per godere di questi cinque giorni dedicati alla nautica.
Ancora una volta il Salone viene ospitato a Brindisi, grazie al supporto degli enti locali e della caparbietà del presidente della società organizzatrice Giuseppe Meo.Un’area espositiva di 150 stand con 160 imbarcazioni, unico salone dell’Adriatico e del mezzogiorno d’Italia. Presente la Regione Puglia con un proprio stand in cui in questi giorni saranno organizzate diverse iniziative per sollecitare incontri e collaborazioni tra  le aziende.

“Voglio ringraziare tutti gli enti locali che ancora una volta hanno creduto in questa manifestazione che non ha solo carattere commerciale- dice Giuseppe Meo- ma si propone di essere un’opportunità per lo sviluppo del settore in senso generale, creando una vera e propria cultura del mare. La manifestazione è cresciuta negli anni, nonostante la crisi registriamo il 20 per cento in più in termine di espositori. Quest’anno paese ospite è la Croazia che sarà presente con diversi operatori. L’internazionalizzazione resta uno dei punti cardini dell’evento”.

Una manifestazione che si integra con la città, la prima di una lunga serie che vedrà il centro cittadino protagonista per questa stagione 2015. “Lo Snim resta a Brindisi- afferma il sindaco Mimmo Consales- grazie al grande sforzo di tutti gli enti, e in particolar modo del Comune. Ma un appello lo voglio fare alla Regione affinchè sia maggiormente protagonista nelle scelte per il nostro territorio. Allo Snim è presente con uno stand, ma chiediamo anche ai futuri candidati in vista delle elezioni, un impegno per Brindisi. La Regione finanzia tutte le maggiori fondazioni teatrali, tranne la Fondazione del teatro Verdi in attivo. Lo stesso accade per l’Università, dove la Regione finanzia Bari e il Salento ma non Brindisi”.

Il Salone nautico di Puglia come momento di riflessione per accendere i riflettori sulla cantieristica navale, settore che potrebbe trovare ampio sviluppo su questo territorio. Da qui la proposta del Consorzio Asi. “Abbiamo presentato in collaborazione con il Comune un progetto – spiega Barbara Branca, vice presidente dell’Asi di Brindisi- per la cantieristica navale. Abbiamo individuato delle aree fronte mare da inserire nel Pug da adibire  a questo scopo. Speriamo nell’intervento della Regione Puglia perché potrebbe essere un salto di qualità per le aziende del territorio”.Su questo tema si è soffermato anche Aldo Tanzarella, dirigente dell’Autorità portuale. “Stiamo cercando di recuperare delle aree attualmente occupate da altre istituzioni- afferma Tanzarella- così da adibire alla cantieristica navale. Pensiamo per esempio all’isola di Sant’Andrea.”

Le aziende della nautica ancora una volta protagoniste del  Salone. Parte attiva dell’evento è il Distretto nautico di Puglia. “La Puglia nautica è diventata un brand in Europa- afferma Giuseppe Danese, presidente del Distretto nautico pugliese- tanto è stato fatto dal distretto che ha promosso le aziende in tutti i più importanti saloni. Le aziende pugliesi godono di buona salute, sono 1500 gli addetti. Vogliamo lanciare il messaggio che la nautica non è un settore di nicchia, perché la nautica non è solo quella dei mega yacht”.

Il Salone nautico di Puglia da anni ormai annovera la collaborazione con  la Lega navale italiana. “Promuovere la cultura del mare è una delle nostre missioni – spiega  l’Ammiraglio Sergio Caruso, direttore nazionale Lega navale – che nel corso degli anni abbiamo implementato a 360 gradi. Ci occupiamo di protezione dell’ambiente marino, di avviamento agli sport nautici, di promozione sociale, di favorire soprattutto le classi meno fortunate per avviarle alle attività che hanno nel mare la loro essenza. Crediamo fortemente nello Snim perché rappresenta un’occasione di crescita economica e culturale per il territorio”.

L’evento registra la collaborazione del Coni provinciale che ha allestito all’interno del Salone il Villaggio dello sport dove saranno promossi gli sport acquatici con suggestive esibizioni e prove in acqua.

Il Salone sarà aperto giovedì dalle 10 alle 19 e venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 20.

 

Foto: Vincenzo Tasco

 


Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=27782

Scritto da su Mar 18 2015. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab