Home » Internazionale, News » Nuovo Canale di Suez: inaugurazione il prossimo agosto

Nuovo Canale di Suez: inaugurazione il prossimo agosto

ADDIS ABEDA – Il “Nuovo Canale di Suez” sarà inaugurato nel prossimo mese di agosto. Lo ha affermato il Premier egiziano Ibrahim Mahlab durante il vertice del Common Market per Eastern e Southern Africa (COMESA) che si è svolto ultimamente ad  Addis Abeba, capitale dell’Etiopia.

Il piano del nuovo canale prevede l’allargamento del letto, per 72 chilometri, includendo  una nuova corsia per consentire il transito contemporaneo alle navi in direzioni contrapposte; inoltre è stata prevista una zona costiera “economica” attrezzata per una maggiore integrazione della mobilità dei flussi commerciali, un vero e proprio polo industriale e della logistica internazionale.

A tale mega-progetto, oltre al Governo egiziano con la Provincia di Suez, hanno partecipato le Autorità portuali di Port-Said, Ismailia e di Nuweiba a sud del Siani, così come l’Autorità dell’aeroporto di Sharm Al Sheikh. Nel frattempo, per agevolare i traffici, il Governo egiziano ha deciso di mantenere invariate le tariffe dei pedaggi per le navi per tutto il 2015; eccezione per le metaniere le cui tariffe, a partire dal 1° maggio prossimo, saranno ridotte del 25% a causa del calo dei relativi transiti. Dai dati forniti dall’Autorità del Canale di Suez  si evince che vi sono stati 16.992 transiti di navi per tutto il 2014; con 8.584 in direzione nord e 8.407 in direzione sud, per un totale di 1,2 miliardi di tonnellate di merci transitate.

La progettazione del nuovo canale ha avuto inizio nel 2010 ed il suo completamento era previsto per il 2012; ma i noti problemi politici egiziani ne hanno ritardato i lavori.

Abele Carruezzo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=28219

Scritto da su Apr 5 2015. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab