Home » Italia, News » COOPERAZIONE ITALIA–TUNISIA: CANTIERE VITTORIA CONSEGNA DUE PATTUGLIATORI

COOPERAZIONE ITALIA–TUNISIA: CANTIERE VITTORIA CONSEGNA DUE PATTUGLIATORI

ADRIA – Si è concluso con la consegna di due pattugliatori da 27 e 35 metri l’accordo di cooperazione transfrontaliera siglato tra Italia e Tunisia nell’aprile 2011. Le imbarcazioni, le ultime di una flotta di 12 modelli commissionati dal ministero dell’Interno italiano, sono state conferite alle autorità tunisine nel corso di una cerimonia ufficiale che si è svolta ad Adria, nei bacini della società costruttrice, il Cantiere Navale Vittoria. Il cantiere, che sorge sul Canal Bianco del Fiume Po, è specializzato nella costruzione di navi di sorveglianza e pattugliamento delle coste, di imbarcazioni da trasporto e da lavoro fino a 100 metri di lunghezza.

La consegna delle due unità specializzate è avvenuta alla presenza del ministro dell’Interno tunisino, Mohamed Najem Gharsalli, dell’ambasciatore tunisino a Roma, Naceur Mestiri, e di una folta platea di autorità civile e militari italiane e tunisine.

I due pattugliatori, il P210 “DESTOUR” da 27 metri, e il GN3506 da 35 metri, specializzati in compiti di sorveglianza marittima, sono destinati rispettivamente alla Marina Militare Tunisina e alla Guardia Nazionale Tunisina. Le imbarcazioni, come previsto dall’accordo bilaterale, verranno impiegate nelle acque territoriali tunisine per la regolazione dei flussi migratori nel Mediterraneo e per un presidio sempre più efficace di un’area al centro, in questi mesi, di una forte attenzione internazionale.

«Per il Cantiere e i suoi 65 lavoratori – sottolinea Luigi Duò, presidente di Cantiere Navale Vittoria Spa – è un orgoglio aver potuto ospitare anche quest’ultima consegna. La nostra azienda ha investito molto in questi anni in qualità e organizzazione. Negli anni ci siamo specializzati nella realizzazione di diverse tipologie di imbarcazioni da lavoro e da trasporto: dai pescherecci, dalle navi da supporto per le piattaforme off shore sino a quelle per il pattugliamento in mare, sempre più necessarie alla salvaguardia di molte vite, soprattutto nel Mediterraneo».

La realizzazioni delle due unità navali da parte del Cantiere Navale Vittoria rientrano nei termini del contratto definito dal dipartimento della Pubblica Sicurezza Direzione Centrale dell’Immigrazione e della Polizia delle Frontiere, su commissione del ministero dell’Interno. Tra 2013 e 2014 il Cantiere Navale Vittoria ha consegnato 10 imbarcazioni nel contesto di cerimonie ufficiali cui hanno preso parte rappresentanti del governo italiano e di quello tunisino.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=28443

Scritto da su Apr 17 2015. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab