Home » Internazionale, News » Settimana londinese dello shipping internazionale

Settimana londinese dello shipping internazionale

LONDRA – Saranno quattro le sessioni di studio proposte dalla London International Shipping Week che si terrà a Londra dal sette all’undici settembre prossimi, organizzata dalla Women’s International Shipping & Trading Association’s WISTA-UK. La prima sessione riguarda proprio le donne impegnate in aziende marittime e  in particolare in compagnie di navigazione al comando di navi.

Il seminario tratterà il tema delle “Donne al comando”. Essere al comando di una azienda dello shipping o di una nave è un lavoro impegnativo per cui la WISTS inglese proporrà questa opportunità di studio per esaminare il ruolo della donna nel settore. Si stima che solo il quattro per cento del personale di navigazione sono di sesso femminile e che comunque rappresenta una risorsa potenziale che un Paese di mare deve poter valutare. Saranno messe a fuoco le azioni governative su come l’industria dello shipping possa reclutare personale e mantenere i marittimi a bordo delle navi per rispondere alla carenza a livello mondiale di equipaggi qualificati di ambo i sessi.

Il Regno Unito è il centro leader a livello mondiale nella vasta gamma di servizi professionali e di business per la comunità marittima internazionale; servizi che rappresentano il 21% dei premi di assicurazione marittima internazionale, più di $ 64bn di commesse impegnate nella finanza navale (con il 15% del portafoglio crediti al mondo); oltre ad essere la “piazza” con la più alta concentrazione delle attività di servizio riguardo alle leggi del mare con legali specializzati nel settore per la risoluzione di  controversie marittime.

Londra è anche il focus predominante di servizi shipbroking in tutto il mondo  e continua ad essere un porto importante di trading hub. La seconda sessione tratterà la complessità dei sinistri marittimi come affrontarli e come gestirli per la conclusione del viaggio,oltre a valutare el’ambiguità delle questioni di responsabilità nelle varie normative locali ed internazionali. La terza sessione comprenderà una presentazione dal titolo “Vecchio Padre Tamigi c’è vita nel vecchio ancora” a cura dell’Autorità portuale di Londra.

La presentazione storio-grafica  riguarderà come il Tamigi ha plasmato la storia inglese, l’uso di una struttura navigabile come il Tamigi nel tempo e quello che sta succedendo con il Tamigi oggi con le sue facilities turistico – marittime. Mentre la quarta sessione riguarderà le relazioni e le comunicazioni nel mondo dello shipping. La settimana londinese è uno degli eventi più prestigiosi e attesi dallo shipping mondiale; oltre 100 rappresentanti di settori saranno impegnati nelle sessioni di studio, come noleggiatori, armatori, fornitori navali e di bunker, avvocati, mediatori marittimi, banchieri, assicuratori, broker, commercianti di materie prime, operatori portuali e di servizi di trasporto.

Londra è da sempre uno dei centri del mondo marittimo impegnata a sottolineare ancora una volta l’importanza della presenza delle donne nel settore del trasporto marittimo, e come il Regno Unito rimane da sempre all’avanguardia della tecnologia marittima.

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Naples Shipping Week: da lunedì Napoli capitale dello shipping
  2. Carburante per il futuro: il dilemma più grande per l’industria dello shipping
  3. SHIPPING, INTERMODALITÀ E LOGISTICA: ATTESA PER IL MEETING INTERNAZIONALE NORTH SOUTH CONFERENCE
  4. Global Marine Trends 2030: il futuro dello shipping nel mondo
  5. L’Africa dello shipping avanza

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=31819

Scritto da Abele Carruezzo su ago 26 2015. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab