Home » Italia, News » Porto di Trieste: nuovo collegamento con la Germania

Porto di Trieste: nuovo collegamento con la Germania

TRIESTE – Un nuovo collegamento ferroviario tra il porto di Trieste e il Sud della Germania è attivo da questi giorni, per collegare il terminal contenitori del Molo VII gestito da Trieste Marine Terminal con Burghausen (Ktb terminal), in Baviera.La connessione diretta è stata realizzata per servire la sede di Burghausen della Wacker Chemie Ag, una delle maggiori industrie chimiche del Land tedesco.

La Wacker, infatti, spedirà attraverso il porto di Trieste, utilizzando i servizi oceanici offerti da  Cosco e Msc, parte dei carichi destinati agli scali del Mediterraneo, del Medio Oriente e del Far East.

Il treno ha una frequenza settimanale ed è organizzato in partnership da T.O.Delta e Rail Cargo Group, come già avviene anche con i quattro treni settimanali che collegano il porto di Trieste a Monaco e di quello che una volta alla settimana collega Trieste a Ulm.

Il nuovo servizio ferroviario risulta particolarmente significativo, perché amplia il mercato verso l’Europa centrale, uno dei target fondamentali dello scalo triestino, ma anche perché ciò avviene in collaborazione con una delle realtà industriali di maggiore importanza per la Baviera, consentendo nel contempo di ridurre il traffico su gomma nell’ottica di una sempre maggior sostenibilità ambientale dei traffici merci.
Per Il Commissario straordinario dell’APT, Zeno D’AGOSTINO  “Il nuovo servizio con la Baviera conferma la vocazione ferroviaria internazionale dello scalo giuliano”.“Solo con la cooperazione di tutti i partner si è riusciti a rendere interessante e competitivo l’asse meridionale”, ha dichiarato Thomas BRONNERT, direttore della Logistica di Wacker.

“Con questo nuovo collegamento – ha spiegato Fabrizio ZERBINI, presidente di TMT e amministratore delegato di TO Delta – si ampliano mercato e offerta dei servizi portuali di Trieste marine terminal e di quelli ferroviari di To Delta al mercato del Sud Europa”.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=33578

Scritto da su Ott 28 2015. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab