Home » Italia, News » Federagenti: +20% yacht in 5 anni, più grandi e nel Mediterraneo

Federagenti: +20% yacht in 5 anni, più grandi e nel Mediterraneo

TRIESTE – Saranno 6.044 fra solo 5 anni contro i 5.164 attuali, sempre più grandi (65% dei nuovi ordini ai cantieri è per imbarcazioni sopra i 30/40 metri) e per oltre il 70% questa flotta stazionerà in estate in Mediterraneo dove (56%) cercherà un approdo sicuro per l’inverno.

È il “tesoro” al quale deve puntare l’Italia,che negli ultimi anni ha “devastato” questo mercato, provocando una fuga delle imbarcazioni di lusso verso altri porti del Mediterraneo. Lo riportano i dati forniti da Federagenti al convegno sui superyacht della sezione yacht di Federagenti con Associazione agenti marittimi del Fvg.

Per gli esperti, l’Italia dovrebbe operare su “tre rotte parallele”: creando un sistema di offerta di servizi dei mega yacht, e Trieste è in questo senso teatro di una svolta, innalzando gli standard dell’offerta di servizi, sfruttando le risorse a disposizione, come il porto di Trieste, baricentrico nell’Adriatico, una delle aree più importanti del turismo nautico, con disponibilità di aree e approdi connesse con la città, di una rete di approdi turistici, di aziende ad alta specializzazione in grado di fornire risposte alle esigenze di refitting, manutenzione e servizio dei grandi yacht.

Leggi anche:

  1. Federagenti: “Troppe 24 Autorità portuali”
  2. FEDERAGENTI: MOLTO PREOCCUPATI PER I RITARDI DELLO SPORTELLO UNICO
  3. Yacht Club Sanremo: in centoventi al Meeting del Mediterraneo
  4. Federagenti Yacht: in ripresa la produzione
  5. Federagenti: ecco come cambierà il regolamento

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=33643

Scritto da Redazione su ott 30 2015. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab