Home » Eventi, News » “TRA LEGNO E ACQUA”: TERZO CONVEGNO NAZIONALE SUL RECUPERO DELLE BARCHE D’EPOCA

“TRA LEGNO E ACQUA”: TERZO CONVEGNO NAZIONALE SUL RECUPERO DELLE BARCHE D’EPOCA

VARESE – Sulla scia del successo delle precedenti edizioni Sabato 30 gennaio 2016 l’AVEV (Associazione Vele d’Epoca Verbano) organizza sul Lago Maggiore “Tra Legno e Acqua – 3° Convegno Nazionale sul Recupero e la Valorizzazione delle imbarcazioni d’epoca e storiche”.
Presso l’antica sede del Golf Club Varese si parlerà di restauri e recuperi di scafi in legno, di marineria e cultura nautica. Tra i relatori gli architetti Massimo Gin, Matteo Picchio e Leonardo Bortolami, il velaio Guido Cavalazzi, il direttore del Museo della Marineria di Cesenatico Davide Gnola e il giornalista e scrittore Giovanni Panella. Chiunque potrà iscriversi via Internet e partecipare (pranzo al tavolo compreso). Ass. Vele dEpoca Verbano  logo

L’INVERNO È FREDDO? TU SCAPPA VIA. VIENI AL CONVEGNO DI MARINERIA!

Poco importa che sia ancora pieno inverno. Il prossimo sabato 30 gennaio 2016 preparatevi a trascorrere una giornata all’insegna delle barche d’epoca e della marineria organizzata sul Lago Maggiore dall’AVEV, l’Associazione Vele d’Epoca Verbano. Presso la sede del Golf Varese, in località Luvinate a circa 40 minuti di auto da Milano, si terrà infatti la terza edizione di “Tra Legno e Acqua – Convegno Nazionale sul Recupero e la Valorizzazione delle imbarcazioni d’epoca e storiche”. All’evento, aperto a tutti, sarà possibile iscriversi attraverso il link Internet www.veledepocaverbano.com/tra-legno-ed-acqua-2016/.

Con questa iniziativa l’AVEV evidenzia ancora una volta il proprio impegno nella promozione, difesa e valorizzazione del patrimonio navale. Il contesto nel quale si terrà il congresso, un convento benedettino del XII° secolo splendidamente restaurato e immerso nel verde, dal 1934 sede del Golf Club Varese (uno dei più antichi d’Italia fondato nel 1897), ben si presta per eventi di questo tipo. Ampi spazi, silenzio e la breve distanza dai grandi centri urbani offrono un’imperdibile occasione per discutere di mare e marineria con largo anticipo rispetto all’estate.

GLI ARCHITETTI RACCONTANO I RESTAURI

Scordatevi i convegni noiosi dove si fatica a tenere desta l’attenzione. I relatori che interverranno al convegno dell’AVEV hanno vissuto in prima persona ciò che racconteranno e saranno i primi a condividere il proprio patrimonio di conoscenze con il pubblico intervenuto. Tre gli architetti presenti, a cominciare dal milanese Matteo Picchio, titolare di uno dei più noti studi di architettura navale con sedi a Milano e New York. Picchio ha progettato il restauro di barche a vela, navette, rimorchiatori d’epoca e motoryacht.

L’architetto Massimo Gin, uno dei massimi esperti di imbarcazioni della laguna veneta, è stato per oltre un decennio presidente dell’Associazione Vela al Terzo. Oggi presiede la Compagnia della Marineria Tradizionale di Venezia, armatrice del trabaccolo in legno di 17 metri Il Nuovo Trionfo del 1926. L’architetto Leonardo Bortolami, già vincitore con il Dragone Acanto del 1966 per il miglior restauro europeo 2015, è oggi responsabile del cantiere di restauro dello Scottish Fisheries Museum di Edimburgo.

LE VELE PER SCAFI D’EPOCA, L’EDITORIA E I VIDEO DELLE REGATE

Guido Cavalazzi, velaio di tutti i principali consorzi di Coppa America Italiani, da Azzurra al Moro di Venezia a Luna Rossa, descriverà come si disegnano e realizzano le vele classiche in dacron per la North Sails Classic. Il videomaker Carlo Boghi, volto della comunicazione video in tutte le più importanti manifestazioni veliche internazionali, dalla Louis Vuitton Cup al Panerai Classic Yachts Challenge, proietterà alcuni tra i più bei filmati di regate.

Il giornalista e storico di marineria Giovanni Panella presenterà la sua ultima fatica letteraria, “La Vela Latina”. Davide Gnola, dal 2005 direttore del Museo Galleggiante della Marineria di Cesenatico, racconterà invece la splendida realtà museale da lui presieduta. Nata nel 1983, è oggi riconosciuta come una delle più attive e innovative a livello europeo, già vincitrice nel 2013 del Grand Prix, il concorso riservato ai porti storici del Mediterraneo.

LE AUTO ANFIBIE, I MODELLINI RIVA E LE CARTOLINE D’EPOCA

Angelo De Giorgi, presidente dell’Associazione Auto Storiche Varese, club ASI ufficiale della provincia di Varese, racconterà cosa sono e come si muovono le auto anfibie. Per gli amanti dei motoscafi Riva il pluripremiato modellista navale Leonardo Petroli esporrà alcuni modelli di motoscafi Riva realizzati in maniera quasi maniacale, ricchi di dettagli come gli originali. In occasione del convegno verranno esposte anche le immagini dei laghi lombardi provenienti dalla collezione privata dell’archivio storico della ditta Arti Grafiche Reggiori.

IL PROGRAMMA DEL CONVEGNO … MINUTO PER MINUTO

Dalle ore 9.00 … colazione e perfezionamento iscrizione
09:30 – Apertura Lavori: Giuseppe Armocida (Storico locale) – Alessandro Corti (Presidente AVEV)
10:00 – Lo Scottish Fisheries Museum – Leonardo Bortolami
10:30 – Progettazione di vele classiche – Guido Cavalazzi
coffee break
11:30 – Architettura e Yacht design – Matteo Picchio
12:00 – Presentazione libro “La vela latina” di Giovanni Panella
aperitivo e pranzo al tavolo presso la sala grande del Golf Club Varese
14:30 – I video delle barche d’epoca – Carlo Boghi
15:00 – Le vele al terzo in Adriatico – Massimo Gin
coffee break
16:00 – Il Museo della Marineria di Cesenatico – Davide Gnola
16:30 – Tra Ferro e Acqua: le auto anfibie – Angelo De Giorgi
17:00 – Chiusura lavori

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI

www.veledepocaverbano.com – E-mail: info@veledepocaverbano.comPaolo Sivelli – Consigliere AVEV – Mob. +39 347 0124861 – E-mail: paolosive@hotmail.comGiuseppe Vanetti – Segretario AVEV – Mob. +39 348 7157378 – E-mail: manigoldo38@virgilio.itGolf Club Varese – 21020 Luvinate (VA), Via Vittorio Veneto 59 – Tel. +39 0332/229302

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=34585

Scritto da su Dic 9 2015. Archiviato come Eventi, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab