Home » Italia, News » Porto di Trieste: dalla Regione assenso a trasferimento del Punto franco

Porto di Trieste: dalla Regione assenso a trasferimento del Punto franco

UDINE – La presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, ha formalizzato l’assenso della Regione Fvg allo spostamento del regime giuridico di Punto franco dal Porto Vecchio di Trieste ad altre zone del territorio triestino.

Il provvedimento consente di procedere nell’iter di trasferimento delle aree di franchigia del Porto Vecchio alle aree Teseco e Ezit alle Noghere, all’Interporto di Trieste, sulle rive del Canale industriale, all’ex stazione doganale di Prosecco. A eccezione dei Punti franchi soggetti all’Ezit e all’Interporto di Trieste, tutti gli altri sono amministrati dall’Autorità portuale.

Ora sarà il Commissario del Governo a procedere con gli ulteriori passaggi previsti dall’emendamento in legge di Stabilità 2015, che prevede che il trasferimento sia effettuato, oltre che previa intesa con il presidente della Regione e con il sindaco di Trieste, anche con altre istituzioni competenti, tra cui Dogane, Capitaneria di Porto, Guardia di Finanza, Polizia di Frontiera e sindaci dei comuni di Monrupino e Sgonico.

Leggi anche:

  1. Porto di Trieste: approvato il trasferimento dei punti franchi
  2. IL PORTO FRANCO DI TRIESTE SPIEGATO AGLI IMPRENDITORI
  3. Porto di Trieste: 2 milioni di euro dalla Regione per i servizi di trasporto combinati
  4. PORTI DI TRIESTE: RISOLUZIONE IMPEGNA GOVERNO A SPOSTARE PUNTO FRANCO
  5. Porto di Trieste: logistica e Punto Franco trovano sostegno a Roma

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=35347

Scritto da Redazione su gen 17 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab