Home » Italia, News » CONFITARMA: IN PERICOLO LA FLOTTA MERCANTILE ITALIANA

CONFITARMA: IN PERICOLO LA FLOTTA MERCANTILE ITALIANA

ROMA – Il Sen. Roberto Cociancich, relatore del ddl AS 2228 (Legge europea 2015) in discussione alla XIV Commissione del Senato, ha presentato 2 emendamenti che mettono in pericolo l’esistenza della flotta e degli equipaggi nazionali e costringono le aziende alla delocalizzazione.

In breve, si vorrebbe limitare i benefici del Registro internazionale alle sole navi che imbarcano in via esclusiva equipaggi italiani o comunitari.Nell’ipotesi in cui i 2 emendamenti fossero accolti, nella discussione prevista domani, tutte gli armatori italiani che svolgono traffici internazionali e traffici misti, per fronteggiare la concorrenza, si troverebbero costretti a iscrivere le proprie navi in altri registri comunitari senza alcun vincolo per la nazionalità degli equipaggi, se non addirittura (e questa è l’ipotesi più probabile) a delocalizzare le proprie aziende,.Resterebbero in Italia le sole aziende che svolgono esclusivamente traffici di cabotaggio e quelle dei servizi in concessione.

Il vincolo della nazionalità degli equipaggi imposto dagli emendamenti risulterebbe difficile da rispettare anche perché non esiste un’offerta italiana adeguata in particolare per gli stati maggiori (ufficiali di coperta e macchina) e quindi l’esodo risulterebbe una necessità per armare le navi e competere sui mercati internazionali. Si perderebbe quindi tutta l’occupazione marittima italiana oggi impiegata su tali traffici oltre quella a terra e nell’indotto.

In pratica, questi emendamenti invece di conseguire una maggiore occupazione, porterebbero a un risultato opposto.In sintesi: la perdita di oltre 13.000 posti di lavoro che interessano circa 20.000 marittimi italiani e comunitari; la perdita di oltre 500 navi (bulkcarrier, cisterne, navi da crociera, unità ro-ro, traghetti, portacontenitori, unità offshore). Una riduzione di oltre l’80% del tonnellaggio di bandiera.

Leggi anche:

  1. Confitarma: precisazioni di Emanuele Grimaldi sulle affermazioni dell’armatore Onorato
  2. Imo: Italia rieletta tra i 10 Paesi più importanti per flotta mercantile
  3. CONFITARMA RISPONDE A VINCENZO ONORATO
  4. Volvo Ocean Race: scampato pericolo, la flotta divisa in due
  5. Sospesa la trattativa per il rinnovo del contratto del settore marittimo: Confitarma spiega le motivazioni

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=36737

Scritto da Redazione su mar 17 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab