Home » Eventi, News » SICILIA “HUB” DEL MEDITERRANEO: LE NUOVE POLITICHE STRATEGICHE DELLA LOGISTICA E DEI TRASPORTI VIA MARE

SICILIA “HUB” DEL MEDITERRANEO: LE NUOVE POLITICHE STRATEGICHE DELLA LOGISTICA E DEI TRASPORTI VIA MARE

CATANIA – Sostenibilità economica e ambientale dei mezzi di trasporto, intermodalità marittima ed efficienza del sistema portuale: questi i temi che verranno affrontati al convegno «Il ruolo della Sicilia nell’evoluzione della logistica e dei trasporti via mare», che si svolgerà venerdì 13 maggio 2016, alle 15.30, presso l’Aula magna del rettorato dell’Università degli studi di Catania.

Un momento di riflessione e approfondimento, organizzato da Dn Logistica e Grimaldi Group, in collaborazione con l’Ateneo catanese, per parlare di politiche strategiche dei trasporti attraverso l’analisi dei vantaggi competitivi e delle criticità del settore, con l’intervento istituzionale del sottosegretario del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Simona Vicari.

La Sicilia ha tutte le carte in regola per poter diventare uno dei più grandi “hub” per lo smistamento di merci e passeggeri nel bacino del Mediterraneo, ma occorre potenziare la logistica e l’interconnessione tra gomma e navi secondo una visione strategica condivisa, in linea con l’andamento dei mercati: «La perdurante crisi ha penalizzato quasi tutti i settori dell’economia ad eccezione del comparto dei trasporti e della logistica – commenta l’economista Antonio Pogliese che sarà presente in qualità di relatore – da un lato, il crollo della produzione di beni in Sicilia ha trasformato il nostro territorio in uno dei più grandi mercati di consumo dell’Italia e dei paesi industriali europei più vicini; dall’altro, il mutamento degli assetti organizzativi dei grandi gruppi industriali ha determinato il superamento del sistema delle filiali e dei depositi in Sicilia, in favore dell’utilizzo dei servizi di logistica del territorio».

In apertura dei lavori sono previsti i saluti istituzionali del rettore Giacomo Pignataro, del sindaco di Catania Enzo Bianco, del direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura Enrico Foti, del presidente di Confindustria Catania Domenico Bonaccorsi di Reburdone e dell’amministratore unico di DN Logistica Luigi Nicosia.

Seguiranno gli interventi programmati dei relatori: Matteo Ignaccolo (Ingegneria dei trasporti Università di Catania); Eugenio Grimaldi (Grimaldi Group); Luca Busi (Sibeg); Sonia Nicosia (DN Logistica); Antonio Pogliese (Studio Pogliese Catania); Franco Fenoglio (Scania Italia); Giuseppe Inturri (Dipartimento Ingegneria Civile e Ambientale). I lavori saranno coordinati dal giornalista Salvo Fallica, mentre la relazione di sintesi verrà affidata al sottosegretario del Ministero delle infrastrutture e trasporti Simona Vicari.

Leggi anche:

  1. LOGISTICA E TRASPORTI VIA MARE: QUALE FUTURO PER LA SICILIA?
  2. GRIMALDI POTENZIA I COLLEGAMENTI PER LA SICILIA ORIENTALE
  3. GIFT 2.0: la piattaforma per le Facilities in logistica e trasporti della Regione Puglia al Logitrans
  4. XIV Conferenza Annuale della Società di Economia dei Trasporti e della Logistica
  5. Regione Sicilia: due nuove riserve naturali a Siracusa

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=38205

Scritto da Redazione su mag 11 2016. Archiviato come Eventi, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab