Home » Italia, News » Brindisi capitale della vela solidale: Marelibera dal 3 al 5 giugno

Brindisi capitale della vela solidale: Marelibera dal 3 al 5 giugno

BRINDISI – Tutto pronto per Marelibera 2016. Si è svolta questa  mattina la conferenza stampa  per la presentazione della nuova edizione di Marelibera alla presenza del presidente nazionale dell’Unione vela solidale Enzo Pastore, del vice prefetto Maria Antonietta Olivieri, del presidente dell’associazione GV3 Valerio Quarta, del presidente della Lega navale sez. Brindisi Roberto Galasso, e del presidente del Circolo della vela Teo Titi.  Hanno partecipato anche il presidente regionale Uisp Vela Andrea Polieri ed il presidente provinciale Uisp Livia Torre.

L’evento nazionale si svolgerà a Brindisi dal 3 al 5 giugno prossimo Il lungomare Regina Margherita ospiterà il raduno nazionale delle associazioni della Unione Italiana Vela Solidale (UVS). Il mare e la vela come esperienza di vita per superare i disagi sociali. Brindisi per tre giorni diventerà la capitale delle associazioni di vela solidale.La manifestazione sarà organizzata dall’associazione brindisina A Gonfie vele verso la Vita (GV3).

Sul Lungomare nei pressi di piazzale Lenio Flacco sarà allestito un villaggio  dove di svolgeranno laboratori didattici, convegni a tema e momenti di aggregazione.  La manifestazione si chiuderà con la veleggiata Marelibera. Il 3 giugno alle 16 si svolgerà l’assemblea nazionale di Unione italiana vela solidale, alle 20 ci sarà il benvenuto agli equipaggi.

Il momento clou sarà nella giornata di sabato 4 giugno con il convegno dal tema: “La lunga rotta della vela solidale” che si svolgerà alle 10 nella sala convegni dell’Autorità portuale di Brindisi.Alle 22 invece appuntamento presso la scala virgiliana con il concerto della nota band Ladri di carrozzelle. La domenica mattina protagonista sarà la veleggiata solidale di Marelibera 2016  alle  13 si svolgerà  la premiazione.

Tra le novità di quest’anno l’istituzione  del “Trofeo vela solidale”  che sarà consegnato in occasione della premiazione della Regata internazionale Brindisi – Corfù organizzata dal Circolo della Vela che si terrà nei giorni successivi al raduno. Inoltre presso la “Casa del Turista” dal 3 al 7 giugno sarà allestita una mostra fotografica che racconta la storia della vela solidale dai tempi delle navi asilo ai giorni nostri.

“Lo scorso anno quando siamo venuti a Brindisi- spiega Enzo Pastore, presidente nazionale UVS (Unione italiana vela solidale)- siamo rimasti incantati da questo posto. Abbiamo inoltre apprezzato il lavoro  e l’impegno dell’associazione GV3. Per questo abbiamo deciso di spostare quest’anno la nostra festa sull’Adriatico.”Una manifestazione che si presenta come opportunità per tutto il territorio, un impegno a rendere il mare accessibile a tutti. In questo spirito rientrano le iniziative portate avanti in questi anni da Gv3, come quella dell’installazione di un paranco per il trasbordo dei disabili al porto di Brindisi.

“Un evento importante per la nostra città- afferma Valerio Quarta, presidente di GV3- lo scopo è quello di creare una rete che permetta un coinvolgimento con molte più associazioni possibili.”

Al termine della conferenza stampa, il presidente Pastore ha consegnato all’associazione brindisina la bandiera di Marelibera, come passaggio del testimone. La bandiera sarà esposta per tutta la manifestazione su un luogo simbolo della città.”Parte attiva dell’evento la Lega navale italiana sezione di Brindisi e il Circolo della vela di Brindisi.  Importante supporto anche di Uisp Puglia.

Hanno contributo alla realizzazione dell’evento la società Jindal, la Fondazione Puglia per la Vita, AB Cogeneration World, Fondazione Puglia e altre aziende del territorio. L’evento ha il patrocinio del Ministero di Grazia e Giustizia dipartimento Giustizia minorile, del Ministero dell’Istruzione (Miur), della Camera dei Deputati, Regione Puglia,  Regione Emilia Romagna, Comune di Brindisi, Capitaneria di porto, Autorità portuale di Brindisi, Asl di Brindisi, Ordine degli psicologi, Csv poiesis, Anpe, Fondazione Puglia, Federmanager Puglia, Confindustria Brindisi, Uisp Puglia e Cip.
Tutta la cittadinanza è invitata.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=38606

Scritto da su Mag 24 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab