Home » Italia, News » Rina: ricavi 2015 a 378 mln (+44%), flotta classificata e certificata di 5.424 unità

Rina: ricavi 2015 a 378 mln (+44%), flotta classificata e certificata di 5.424 unità

MILANO – L’assemblea di RINA (Registro Italiano Navale) ha approvato il bilancio consolidato 2015, che ha confermato il trend di crescita: ricavi per 378 milioni di euro (+14%), abitda rettificato a 44 milioni (+16%). Lo ha reso noto lo stesso Rina, precisando che nel 2015 si è distinto in misura significativa il settore dell’energia, con una crescita organica del 12% e inorganica dell’11% grazie all’acquisizione dell’americana QIC e dell’italiana Seatech.

In crescita anche lo Shipping (+13%). RINA Services, la società del Gruppo a cui fanno capo le attività di classificazione navale e certificazione, ha chiuso il 2015 portando la flotta in classe RINA a 5.424 unità e presentando un orderbook pari a 625 navi. Confermati anche il primato nella classificazione dei traghetti passeggeri e ro-ro (anche veicoli), carico e la leadership nel settore delle navi da crociera, sia in termini di flotta in esercizio classificata sia nell’orderbook.

Nel maggio scorso RINA, grazie a un finanziamento BNL/BNP Paribas Italia, Unicredit e Banca IMI, ha acquisito l’inglese Edif Group, società che fornisce servizi di testing, ispezione, certificazione e consulenza ingegneristica.

Leggi anche:

  1. Rina lancia nuove norme sicurezza su traghetti: si parte con il Florencia della Grimaldi Lines
  2. Porto di Genova: nei primi mesi del 2015 un +1,8% nel totale dei traffici
  3. RINA lancia software monitoraggio consumi energia a bordo navi crociera
  4. Rina: nuovo software per le navi
  5. LO STABILIMENTO FINCANTIERI DI MUGGIANO RICEVE DAL RINA LA CERTIFICAZIONE ISO 14001

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=39613

Scritto da Redazione su giu 28 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab