Home » Europa, News » Giornate TEN-T 2016

Giornate TEN-T 2016

ROTTERDAM – FEPORT sollecita il Parlamento europeo ed il Consiglio ad aumentare il bilancio per raggiungere gli obiettivi per collegare l’Europa (CEF) nella prossima revisione del quadro finanziario pluriennale (QFP), anche a seguito della Brexit. FEPORT è una federazione europea che da voce alle altre 28 associazioni degli Stati membri che si interessano di trasporti.

Le Giornate TEN-T 2016 di Rotterdam sono state l’evento, per i circa 2000 partecipanti,  che si spera possa contribuire ad aumentare la consapevolezza sull’importanza del ruolo svolto da tutto il comparto trasporto in tutte le sue modalità al fine di connettere l’intera rete europea. Per questo, la Conference, rivolta agli investitori, ha sottolineato l’ interesse e le aspettative che le parti interessate al sistema dei trasporti e gli attori istituzionali attribuiscono alla questione del finanziamento delle infrastrutture, se effettivamente si vuole collegare l’Europa.

Il sistema dei trasporti in Europa oggi è un comparto che da lavoro a circa 20 milioni di persone e rappresenta il 10% dell’occupazione totale dell’Ue; per questo si ripropone come nuova opportunità per continuare ad investire nel completamento della rete transeuropea dei trasporti (TEN-T) permettendo così di creare 10 milioni di nuovi posti di lavoro e una crescita del PIL del 1,8% previsto per il 2030. Ridurre i bilanci nazionali alla voce trasporto e prevedendo il mancato completamento delle TEN-T si tradurrà in perdita di sviluppo economico  di occupazione per gli Stati membri.

“Non possiamo permetterci di fermare lo sforzo di completare il TEN-T, perché questo sarebbe compromettere l’integrazione dei diversi modi di trasporto e l’efficienza delle catene logistiche in Europa. Il nostro commercio interno ed esterno certamente ne soffrirebbe in termini di finanziamento dell’Unione europea”, ha sottolineato Lamia Kerdjoudj-Belkaid, segretario generale della FEPORT.

 

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Quantum Key West Race Week 2016: dopo tre giornate Calvi Network ai vertici
  2. ESPO: i porti europei sul Piano Juncker
  3. Commissario UE Violeta Bulc: il trasporto marittimo importante per lo sviluppo dell’Europa
  4. UE seleziona 106 progetti TEN-T
  5. ECSA–ESPO-FEDERPORT: UE riveda posizione sui container da 45’

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=39680

Scritto da Abele Carruezzo su giu 30 2016. Archiviato come Europa, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°1

In questo nuovo numero de Il Nautilus vi proponiamo uno speciale sul porto di Trieste con gli ultimi dati e provvedimenti che riguardano le recenti attività dell’Autorità di sistema. Si parla anche dei porti di Civitavecchia, Ancona, Venezia, Napoli, La Spezia, Genova, Cagliari e Porto Torres. Ma si parla anche dei risultati della manifestazione NauticSud che si è svolta a Napoli e di come vengono smaltiti i rifiuti prodotti dalle navi secondo le ultime direttive internazionali.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab