Home » Italia, News » IN CROAZIA CON SNAV DA PESCARA E ANCONA

IN CROAZIA CON SNAV DA PESCARA E ANCONA

PESCARA – Dal 23 luglio e fino al 4 settembre SNAV ripropone il collegamento tra l’Italia e la Croazia con partenza da Pescara. Anche quest’anno SNAV propone due collegamenti marittimi tra l’Italia e la Croazia attraverso due corse dedicate dai porti di Ancona e Pescara sulle tratte Ancona-Spalato e Pescara – Isola di Hvar e viceversa.

Il collegamento Pescara – Isola di Hvar è effettuato con un mezzo veloce, con il solo trasporto di passeggeri che rientra in un accordo tra la Compagnia di navigazione napoletana e la Camera di Commercio della città capoluogo dell’Abruzzo ha un alto valore turistico per i due Paesi.

“Con un grande sforzo aziendale e con il sostegno della Camera di Commercio di Pescara, abbiamo confermato il collegamento tra il capoluogo adriatico e la Croazia che riteniamo una tratta fondamentale per il turismo tra i due Paesi” – afferma Raffaele Aiello, Amministratore Delegato di SNAV – “Il collegamento estivo con la Croazia si aggiunge a quelli con le Isole e destinazioni turistiche del Golfo di Napoli, le Isole Eolie e le Isole Pontine, e rafforza la leadership dell’azienda nei collegamenti turistici veloci”

La tratta Pescara – Hvar

La corsa Pescara – Isola di Hvar e viceversa sarà effettuata nei giorni lunedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica dal 23 luglio e fino al 4 settembre con partenza da Stari Grad alle 7.30 e arrivo a Pescara alle 13.30 con lo scalo all’Isola di Hvar alle 8.15. Mentre la partenza da Pescara sarà alle 14.30 e l’arrivo a Stari Grad alle 19:30 con proseguimento in Bus navetta fino al porto di Hvar con arrivo alle 20:00. I Sarà possibile acquistare i biglietti collegandosi al sito ufficiale della compagnia www.snav.it oppure chiamando il call center allo 0814285555, attivo tutti i giorni.

Il collegamento Ancona-Spalato

La corsa Pescara-Hvar si aggiunge a quelle effettuate sulla tratta Ancona-Spalato e viceversa che sarà attiva fino al 4 novembre con partenze giornaliere alle ore 20:15 con arrivo alle ore 7:00 da entrambi i porti. Nei week-end di luglio e agosto il collegamento tra Ancona-Spalato prevede anche lo scalo sull’isola di Hvar e più precisamente a Stari Grad. Su questa tratta effettuata con un traghetto è possibile imbarcare auto, moto, camper e veicoli commerciali.

Le destinazioni raggiunte: Hvar, Stari Grad e Spalato

Centro dell’omonima isola (una delle più soleggiate della Croazia), la città di Hvar (Lesina) si trova sul versante meridionale dell’isola, ed è un importante centro culturale. Il suo nome deriva dal toponimo greco Pharos, città che sorgeva là dove oggi sorge Stari Grad. Nel XIII secolo la città di Hvar superò per importanza l’antica Pharos, divenendo il capoluogo dell’isola. Dalla sua fortezza “Španjol”, posta in posizione dominante rispetto al centro urbano, si gode d’una vista mozzafiato che abbraccia le verdi isole Pakleni otoci (con il marina ACI Palmižana) ed il mare aperto. La piazza principale, antistante la Cattedrale ed a due passi dall’”Arsenale” e dal più antico teatro civico d’Europa (XVII sec.), è uno dei luoghi più amati dai turisti.

Spalato

Capoluogo della Dalmazia, Spalato è la meta ideale per chi preferisce una vacanza all’insegna dell’arte e della cultura; tuttavia la città può rappresentare anche un punto di partenza per coloro che amano il mare e le spiagge: da Spalato infatti si possono raggiungere facilmente le principali località balneari della costa dalmata (Zadar, Dubrovnik, Brac e Solta). Incastonate tra l’Adriatico e i monti, le città ed i villaggi della costa offrono ai turisti scenari paesaggistici incantevoli, con un clima mite e temperato e, soprattutto, con un mare cristallino e trasparente.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=39786

Scritto da su Lug 4 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab