Home » Europa, News » Premio Espo Award: undici porti a concorso, nessuno italiano

Premio Espo Award: undici porti a concorso, nessuno italiano

BRUXELLES – Il Premio ESPO Award 2016, giunto ormai all’ottava edizione, presenta l’elenco dei porti candidati al concorso. Quest’anno nessun porto italiano si è candidato alla nomination che si è conclusa venerdì scorso. Il tema “Nature in Ports” scelto dall’ESPO per quest’anno riguarda l’integrazione sociale dei porti con il proprio territorio ed il rispetto per la natura, visto che la maggior parte dei porti europei sono parte di ecosistemi di grande valore, sia sulla terra e sia sull’acqua.

Infatti, in molte aree portuali vi si trovano a coesistere molte zone naturali e riserve marine protette a cui sovraintendono le rispettive Autorità portuali. In Europa, le Autorità portuali investono molto tempo e sforzi economici di tutto rispetto per mantenere e migliorare la qualità delle condizioni naturali delle rispettive aree portuali. L’obiettivo dell’ESPO Award 2016 è quello di premiare quelle autorità portuali che riescono a salvaguardare e potenziare la natura dell’ecosistema a terra e/o water side nelle zone portuali; premiando anche i porti che riescono nella propria fascia di competenza a far convivere persone e piccoli borghi marinari nel rispetto dell’ambiente, nonostante tutte le prescrizioni e le restrizioni internazionali che fanno capo all’International Security Port System (ISPS).

Per quest’anno i porti in concorso per la nomination sono undici: Antwerp Port Authority, Dunkerque-Port, Guadalupa Port Caraïbes, HAROPA / Porto di Le Havre Autorità, Bremenports GmbH & Co. KG, Freeport di Riga Authority, Porto di Rotterdam, porto di Cartagena, Autorità Portuale di Huelva, Autorità Portuale di Melilla, Associated British Ports. Una giuria indipendente, composta di sette esperti internazionali, presieduta dall’ex presidente del Parlamento europeo e coordinatore TEN-T, Pat Cox e che si asterrà dal voto, selezionerà il porto vincitore.

Il premio ESPO 2016 sarà ufficialmente consegnato nel corso di una cerimonia dedicata che si terrà il 9 novembre 2016 a Bruxelles. L’ESPO (European Sea Ports Organisation) è la principale organizzazione europea che si interfaccia con le Istituzioni europee su tutta la politica marittima della UE e rappresenta le amministrazioni di 23 autorità portuali europee.

 

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. UE: ESPO su nuovo Regolamento dei porti
  2. ESPO: i porti europei sul Piano Juncker
  3. CLIA Europe ed ESPO – European Sea Ports a Italian Cruise Day
  4. L’Autorità portuale di Cagliari capofila in Italia del progetto ESPO sui diritti dei passeggeri
  5. ESPO e politica portuale europea da rivedere?

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=39813

Scritto da Abele Carruezzo su lug 5 2016. Archiviato come Europa, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab