Home » Italia, News » Motonautica: domani parte la manifestazione Off-Shore a Brindisi

Motonautica: domani parte la manifestazione Off-Shore a Brindisi

BRINDISI – Saranno le prove libere del Trofeo Coni, competizione che vedrà protagonisti i ragazzini di età compresa tra i 10 e i 14 anni, ad aprire le danze, a dare il via alla quattro giorni di sport, musica e spettacolo organizzati nell’ambito della quarta edizione di “ Brindisi Offshore Racing 2016”. Si parte domani pomeriggio alle 17.00.

In segno di rispetto e cordoglio nei confronti delle vittime dell’incidente ferroviario di mercoledì, il comitato organizzatore di concerto con la Fim ha deciso di eliminare la cerimonia di inaugurazione. Le gare saranno, invece, precedute da un minuto di silenzio e raccoglimento in ricordo delle tante vite spezzate e delle rispettive famiglie piombate nel dolore assoluto.

Tornando al programma, sono numerosi gli iscritti tra Trofeo Coni (10/14 anni) e Formula Italia (8/10 e 15 anni), bambini provenienti da tutta la regione. Vale la pena ricordare, a questo proposito, che a Brindisi si svolgerà la fare regionale del Trofeo, propedeutica a quella nazionale in programma in Sardegna nel mese di settembre.
A partire da domani arriveranno in città i piloti e i team delle varie discipline che si sistemeranno sul lungomare dove, anche quest’anno, sarà allestita un’area dedicata ad atleti e collaboratori.          Le gare del Trofeo Internazionale di Off Shore, del GT15 che si svolgeranno in due manche, si terranno tra sabato pomeriggio e domenica.
Sabato sera e domenica sera, inoltre, si terrà la competizione di Hidrofly.

Si tratta di uno sport acquatico nato in Francia da un’idea del campione di moto d’acqua Franky Zapata e che ora si sta diffondendo in Italia. Zapata  ha realizzato un dispositivo in grado di garantire, sfruttando l’idrogetto, lo svolgimento di spettacolari evoluzioni sull’acqua.
Brindisi sabato ospiterà il numero uno di questa disciplina, il Campione Mondiale Simon Desira proveniente da Malta. Domenica, invece, toccherà al 28enne cagliaritano Cristiano Perseu.   Li vedremo tuffarsi nelle acque del porto, uscirne rapidamente come delfini, sfidare la legge di gravità con evoluzioni e acrobazie.

L’evento sarà seguito dagli Instagramers del Salento, community con migliaia di followers, media partner dell’iniziativa, che nei giorni della “Brindisi Off Shore Racing 2016”, condivideranno foto, post e video sui loro profili social.
Per tutte queste ragioni, Brindisi Off Shore Racing 2016, sarà una importante vetrina per il territorio brindisino la cui promozione passa anche e soprattutto attraverso eventi di qualità e di respiro internazionale.
Altri media partner Ciccio Riccio, Studio 100, Il Nautilus.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=40023

Scritto da su Lug 13 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab