Home » Italia, News » Brugnaro: “Cinesi pronti a fondi per offshore Venezia”

Brugnaro: “Cinesi pronti a fondi per offshore Venezia”

VENEZIA, – “Noi dobbiamo fare l’offshore, perché possiamo intercettare dei grandi flussi di economia globale: le grandi navi transoceaniche. I cinesi ci hanno detto che soltanto qui fuori a Venezia possono fare un’operazione del genere e che sarebbero disposti a co-finanziarla”. Lo ha detto, a margine di un incontro, il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro.

“Tutto questo – ha aggiunto – lo facciamo non nell’interesse di Venezia, ma di tutto l’alto Adriatico. Possiamo riuscire a intercettare tre-quattro milioni di Teu che attualmente vanno a Rotterdam e ai porti tedeschi: questa è la competizione, non fra di noi. E dobbiamo fare questo progetto insieme: insieme a Trieste, a Capodistria, ovviamente a Chioggia, a Ravenna, a Monfalcone”.

Leggi anche:

  1. Porto di Venezia: per Costa Offshore non ha alternative
  2. Grandi navi a Venezia: per il sindaco Brugnaro “entrino in laguna pagando”
  3. Porto di Venezia: terminal offshore costerà 2,1 miliardi di euro
  4. Porto di Venezia: fondi a rilento per il Mose
  5. Porto di Venezia: pronti a realizzare i progetti di “cold ironing”

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=40407

Scritto da Redazione su lug 30 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°1

In questo nuovo numero de Il Nautilus vi proponiamo uno speciale sul porto di Trieste con gli ultimi dati e provvedimenti che riguardano le recenti attività dell’Autorità di sistema. Si parla anche dei porti di Civitavecchia, Ancona, Venezia, Napoli, La Spezia, Genova, Cagliari e Porto Torres. Ma si parla anche dei risultati della manifestazione NauticSud che si è svolta a Napoli e di come vengono smaltiti i rifiuti prodotti dalle navi secondo le ultime direttive internazionali.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab