Home » Italia, News » Porto di Savona: in arrivo nuova viabilità e varchi per Vado

Porto di Savona: in arrivo nuova viabilità e varchi per Vado

SAVONA – La gara per la progettazione e la realizzazione della nuova viabilità retroportuale e i nuovi varchi doganali del porto di Vado Ligure, in provincia di Savona, è stata assegnata e nel primo trimestre del 2017 potranno aprire i cantieri per i lavori che dureranno poco più di un anno.

Il progetto prevede una completa ridefinizione delle aree del retroporto, con un sistema di infrastrutture indispensabile in vista dell’apertura della piattaforma multipurpose in costruzione a Vado Ligure. Ad aggiudicarsi l’appalto è stata la ITI spa di Modena, con una proposta da 9,7 milioni di euro e un ribasso di gara del 22%.

La riorganizzazione, inserita nel Piano operativo triennale delle opere dell’Autorità portuale di Savona, prevede una serie di interventi che vanno dalla realizzazione del nuovo varco doganale e relative palazzine uffici alla creazione di parcheggi per i mezzi pesanti, dalla delimitazione delle aree doganali alla ridefinizione delle viabilità di accesso.

Nel progetto presentato da ITI è compresa una struttura dedicata a uffici sul varco portuale e un nuovo edificio da destinare all’attività di ispezione del servizio di Sanità marittima e Veterinaria alle merci trasportate di origine animale e vegetale.

Leggi anche:

  1. Porto di Savona-Vado: primo quadrimestre +17,8 per le merci
  2. Porto di Savona: a Vado Ligure 3 milioni di euro per i magazzini dell’interporto
  3. Porto di Savona: il comitato approva l’acquisto dell’Interporto Vado
  4. Porto di Savona: in arrivo 60 milioni di euro per la piattaforma Maersk
  5. Porto di Savona: 33 milioni di euro per lo scalo in arrivo dal governo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=40565

Scritto da Redazione su ago 9 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab