Home » Internazionale, News » Canale di Suez una guida per ottenere sconti nel pedaggio

Canale di Suez una guida per ottenere sconti nel pedaggio

PORT SAID –  La Suez Canal Authority (SCA) ha predisposto una serie di sconti per le compagnie di navigazione che scelgono di attraversare il Canale in alternativa ad altri itinerari. Il sistema di sconti si è reso necessario per incrementare i passaggi di attraversamento del Canale e per far comprendere agli armatori l’importanza di una significativa riduzione del pedaggio ai fini del trasporto marittimo da e per Mediterraneo/Mar Rosso.

In verità, le richieste di sconto da parte delle compagnie erano giunte in più riprese alla SCA fin dalla nuova e recente espansione del canale stesso; ed per questo che si è resa necessaria una “guida” per ottenere sconti ed eventuali rimborsi sui passaggi precedenti si afferma in Authority. La percentuale di sconto è calcolata su un pedaggio base e, caso per caso, tenendo conto di alcune variabili come tipo di viaggio, carico, dimensione della nave, partenza e arrivo, viene calcolata la riduzione del costo del pedaggio stesso.

Inoltre, la “guida” menziona che gli sconti potranno subire variazioni a seconda delle condizioni di mercato, tariffe di trasporto, costi del noleggio, delle materie prime, e dei prezzi del bunker. La “guida”, edita dall’Authority del Canale, tiene conto che gli sconti si applicano a 13 classi di navi:  petroliere, product tanker, bulk-dry, LPG, LNG, chimichiere, merci in generale, ro-ro, container, alta e heavy ship, navi passeggeri, unità galleggianti speciali ed altri navi.

Come si nota la lista comprende tutte le tipologie di navi, compresi anche gli yacht. La richiesta di sconto dovrà pervenire alla SCA almeno 48 ore prima della partenza della nave dal più recente porto di origine (porto dell’ultima operazione di carico/scarico prima del Canale di Suez). Il tutto per competere sul mercato dello shipping, visto la variabilità dei prezzi del bunker e che  per grandi petroliere e portacontainer risulta più conveniente il passaggio a Capo di Buona Speranza per il nord Europa.

 

Abele Carruezzo

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=40892

Scritto da su Set 3 2016. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab