Home » Italia, News » La Piattaforma Multipurpose di Vado ospita il Coordinatore Europeo del Core Network Corridor Reno-Alpino

La Piattaforma Multipurpose di Vado ospita il Coordinatore Europeo del Core Network Corridor Reno-Alpino

SAVONA – Paweł Wojciechowski, Coordinatore Europeo per il Core Network Corridor Reno-Alpi, sarà presso l’Autorità Portuale di Savona per una visita dedicata al sistema portuale e ad incontri con Istituzioni e Operatori. In particolare nel pomeriggio visiterà gli scali di Savona e Vado Ligure e l’Interporto VIO.

Il sistema ferroviario di Vado, nodo core della rete TEN-T e parte integrante del Corridoio Reno-Alpi, è infatti parte di un programma globale di valorizzazione del nodo multimodale di Vado Ligure sia in termini di incremento dell’efficienza di movimentazione delle merci sia in termini di miglioramento delle connessioni di “ultimo miglio”: dal lato marittimo, il punto focale del piano è la costruzione in corso di un terminal container “deep sea” da 800.000 TEU; dal lato terrestre, il piano ha come scopo quello di realizzare un sistema ferroviario efficiente e ben integrato con il Corridoio Reno Alpino e sul Corridoio Mediterraneo.

Nell’ambito di questo programma Autorità Portuale di Savona e VIO Intermodal Operator hanno presentato al bando comunitario CEF 2015 il progetto Vado Multimodal Platform intermodal connections optimization and Upgrading (VAMP UP), che ha come obiettivo lo sviluppo di Vado come Piattaforma Logistica Multimodale grazie all’efficace integrazione dello sistema multimodale di Vado con la rete di trasporto Core TEN-T, al fine di facilitare l’inoltro delle merci verso i centri intermodali e logistici dell’hinterland e il rilancio lungo i corridoi verso le destinazioni europee.

La Commissione Europea ha riconosciuto la rilevanza europea della proposta ed ha assegnato al progetto VAMP UP un contributo pari a 1,8 milioni di Euro.

Leggi anche:

  1. LA PIATTAFORMA DI VADO LIGURE TRA I PROGETTI FINANZIATI DALL’UNIONE EUROPEA
  2. Porto di Savona: all’Intermodal South America presentata la piattaforma multipurpose
  3. Porto di Vado: 19 gru da 20 milioni per piattaforma Maersk
  4. Porto di Vado: i cinesi di Qingdao sono interessati alla piattaforma Maersk
  5. Accordo tra il Parlamento europeo: Consiglio su reti TEN-T e la Sardegna entra nel core-network

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=41817

Scritto da Redazione su set 27 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab