Home » Italia, News » L’ambasciatore dell’Uruguay al Porto di Cagliari

L’ambasciatore dell’Uruguay al Porto di Cagliari

CAGLIARI – Si è conclusa ieri al porto di Cagliari la visita in Sardegna dell’ambasciatore Straordinario e Plenipotenziario dell’Uruguay in Italia Gastón Alfonso Lasarte Burghi. L’ambasciatore, accompagnato dal console Onorario dell’Uruguay a Cagliari Martino Contu e dal Presidente Regionale di Confagricoltura Luca Sanna, ha incontrato il Comandante Roberto Isidori, Commissario Straordinario dell’Autorità portuale, diversi operatori economici e visitato il Terminal Container del Gruppo Contship.

Per Roberto Isidori “questa visita è il coronamento di un percorso iniziato nel 2013 con un accordo di collaborazione tra il nostro porto e il sistema dei porti dell’Uruguay. Cagliari ha la capacità di diventare una naturale piattaforma logistica per il commercio che dall’America Latina viene veicolato nel Nord Africa e che ha il suo perno nel sistema portuale Uruguayano.

Per dare corso a un dialogo che in questi anni non si è mai fermato serviva solo l’attivazione del PIF (punto di ispezione frontaliero), già operativo da due mesi e la Zona Franca Doganale. “Lo scalo Sardo – precisa Isidori – “attualmente collegato a oltre 80 porti al mondo ha tutte le caratteristiche per attrarre questo genere di traffici, creare ricchezza e posti di lavoro non solo per il sistema portuale ma per l’intera Isola”.

Per S.E. Gastón Alfonso Lasarte Burghi “venire a Cagliari è quasi come tornare a casa, qui abbiamo un consolato attivo dal 1840.  L’Uruguay è stato costruito anche grazie al contributo degliimmigrati sardi. La visita in Sardegna pone le basi per una collaborazione che avrà un futuro importante. Sono rimasto impressionato dal grande potenziale offerto dalla Sardegna e in particolare dal Porto di Cagliari. Insieme sapremo creare ricchezza per le nostre regioni”.

Il console Contu ha affermato che “il dialogo aperto con l’Uruguay,che verrà approfondito da una missione di imprenditori sardi nel paese latinoamericano, può offrire grandi potenzialità all’agroalimentare sardo, allo scambio tecnologico, aprendosi a un mercato vastissimo, in quanto la capitale Montevideo è la porta d’ingresso del Mercosur”.Il Presidente di Confagricoltura Sanna ha sottolineato che “le imprese sarde devono credere nei nuovi mercati. C’è bisogno di imprenditori appassionati e coraggiosi che sappiano valorizzare e portare in tutto il mondo le eccellenze dell’isola”.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=41876

Scritto da su Set 29 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab