Home » Italia, News » Assonave: giù l’offshore, cresce il settore delle crociere

Assonave: giù l’offshore, cresce il settore delle crociere

ROMA – Grande calo per l’offshore ma forte espansione per il settore crocieristico (con il record di 19 nuove unità ordinate, e un portafoglio ordini di 47 grandi navi). E’ il quadro della cantieristica italiana 2015, che ha registrato una domanda di 41 milioni di Tslc, Tonnellate stazza lorda compensata (-10%), delinato dall’Assemblea Associati e Aggregati di Assonave (industria navalmeccanica italiana), svoltasi a Roma.

Nel 2015 è cresciuto anche il comparto militare (96 ordini per 29,6 mld euro; +74%); controverso quello yacht. Nella prima metà 2016 avvio fiacco per navi mercantili, con nuovi ordini per soli 6,8 milioni di tslc, ma nel settore Cruise si registrano 14 ulteriori nuovi ordini; se poi il comparto offshore è azzerato, quello yacht è in graduale ripresa.

Soddisfacenti gli ordinativi militari ma la cantieristica Asia in nuovi ordini scende da 87 a 68%; impennata della domanda navi da crociera che porta la cantieristica europea al 24% (7%) grazie anche a Fincantieri che raggiunge un carico di lavoro record: 21,8 mld euro, per oltre 5 anni di lavoro. Fincantieri ha un portafoglio ordini cruise di 21 unità e consegne fino al 2022, mentre nel mercato militare il portafoglio ordini, grazie alle 9 unità italiane della “legge navale” ed alla commessa di 7 unità (4 Corvette, 2 OPV,1 LPD) in Qatar, arriva a 43 unità, con consegne fino al 2026. Cina e Corea restano i primi due Paesi al mondo per portafoglio ordini di navi mercantili, l’Europa è terza.

Leggi anche:

  1. Assonave: boom ordini navi crociera in 2014
  2. ASSONAVE: “FARE SISTEMA” IN UNA FASE DI TRANSIZIONE
  3. Turismo in crisi ma cresce il settore delle crociere
  4. ASSONAVE: IMPEGNARSI A FONDO IN UN CONTESTO ANCORA CRITICO
  5. Porto di Trieste: exploit per il settore delle crociere

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=42217

Scritto da Redazione su ott 13 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab