peyrani
Home » Italia, News » Le rotte del lusso portano in Puglia

Le rotte del lusso portano in Puglia

BRINDISI – Pianificare le rotte in maniera da comprendere la Regione Puglia ed in particolare il territorio di Brindisi e la sua “area vasta” è un compito che le imprese dello yachting stanno portando avanti da molti anni. Ora non è più il tempo di sperimentare gli approdi di questi gioielli galleggianti nei porti di Brindisi e Otranto; occorre consolidare il charter nautico di lusso e fidelizzare il jet set mondiale sempre più al Basso Adriatico.

I numeri degli approdi di yacht e megayacht di lusso che scelgono la Puglia marittima sono in continuo aumento, e Brindisi si conferma il porto più scalato rispetto a quelli di Bari, Taranto e Otranto. Se ne parlerà con una specifica declinazione del tema “La rotta del lusso” nei giorni 28-29 ottobre presso Borgo Egnazia a Savelletri, Fasano. Sponsor major dell’evento è la società Yachtin’Puglia di Teo Titi, della Titi Shipping di Brindisi, il quale ha confermato l’importanza di un turismo degli ospiti dei mega yacht e nel promuovere la Regione Puglia come una nuova destinazione turistica in Adriatico per il segmento della nautica da diporto di lusso.

E’ noto che la Puglia evoca una certa esclusività, possiede una ben nota brand identify e dopo anni di lavoro di internazionalizzazione gode di una elevata notorietà. Ma questo non basta. “Occorre ancora un lavoro coordinato e sistemico da parte di tutti gli operatori del settore della nautica da diporto di lusso, afferma Teo Titi della Yachtin’Paglia, per generare una elevata qualità percepita dell’offerta turistica al fine di ottenere elevati livelli di customer loyalty”.

Infatti, il segmento del  “lusso” della nautica da diporto interessa i tre ambiti più importanti: lo yacht con la sua costruzione, manutenzione e rimessaggio; il porto con i suoi servizi e la geografia-storica-artistica di un territorio; il proprietario e gli ospiti che è il segmento più importante se si vuole un approdo non di transito. A bordo di questi yacht, con più di trenta persone tra ospiti e membri di equipaggio, la cura del dettaglio è progettata per creare un insieme armonico, interni ed esterni, pensati per godere la meraviglia del mare con il massimo comfort. Il nuovo concept yacht, come è stato presentato nell’ultimo Cannes Yachting Festival, mira con il suo design alla personalizzazione del prodotto impostato sui desideri del proprietario, essenziale nelle linee, confortevole e di una bellezza assoluta.

Questo comporterà per il porto che non vuole più essere di transito, un adeguamento delle proprie infrastrutture e  investimenti nei servizi e terminal; competere con tutto il suo territorio, fatto di cantieri navali, agenzie, broker, tour operator favorendo la competizione e prevedendo la realizzazione di una offerta  unica, capace di incarnare i canoni della perfezione, un brand  dal carattere  totale, dalla storia e arte dei territori ai prodotti hand-made.

Al convegno parteciperanno i maggiori operatori del charter della nautica da diporto, broker, agenti raccomandatari marittimi, agenti di viaggio e tour operator, unitamente ai direttivi delle Associazioni Raccomar Puglia e Federagenti Nazionale Sezione Yacht. L’incontro studio si svolgerà nella mattinata di sabato 29 ottobre nella sala conferenze del resort Borgo Egnazia, seguito da un buffet-lunch;  saranno servite varie opzioni per il tempo libero come San Domenico Golf, la Vair Spa Borgo Egnazia, tour a Monopoli; in serata cena di gala, mentre domenica mattina si potrà visitare Polignano. Buon vento alla Yachtin’Puglia.

 

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porti turistici in Puglia: accordo firmato ad Ostuni
  2. Nautica: nuovo sodalizio tra brand di lusso e Altagamma
  3. Distretto nautico di Puglia: presentazione del portale
  4. SNIM 2015: In navigazione verso il Salone della nautica di Puglia 2015
  5. La Puglia della nautica a Cannes

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=42424

Scritto da Abele Carruezzo su ott 20 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab