Home » Italia, News » Propeller Club: “Genova può tornare capitale”

Propeller Club: “Genova può tornare capitale”

GENOVA – “Mentre il mondo dello shipping sta vivendo momenti di criticità a livello internazionale e locale, ho visto numerose professionalità di grande livello e alcuni punti di eccellenza che a Genova sono rimasti. Credo ci siano tutti i presupposti per una vera e propria sua rinascita come capitale dello shipping”. Giorgia Boi, presidente del Propeller Club-port of Genoa, mostra ottimismo al convegno, organizzato dall’associazione sul tema “Genova può ritornare la capitale dello shipping?”.

Una domanda alla quale, come ha detto il presidente di Federagenti, Gian Enzo Duci, è difficile dare una risposta completamente positiva. “Siamo di fronte ad una legge di riforma dei porti che cambia lo scenario – ha spiegato – perché accentra le decisioni su Roma e quindi rende più difficile la presa di decisioni a livello locale. D’altra parte abbiamo sempre detto che se valutata con un metro oggettivo il porto di Genova è veramente primo porto d’Italia e quindi noi ci aspettiamo che l’attenzione da Roma sia maggiore”. Certo è che la situazione dello shipping è ancora in forte evoluzione. “Per i container siamo a svolta epocale – ha spiegato Augusto Cosulich, direttore della F.lli Cosulich – perché abbiamo avuto sei mesi in cui abbiamo visto fallimenti, unioni di società.

Forse questa è una buona occasione per vedere se Genova può reggere il passo e migliorare le proprie prospettive”. Dai container alle crociere, dove le prospettive per il sistema dei porti Liguri sono senza dubbio molto interessanti. “Il comparto continua a crescere nel mondo, in Europa ma soprattutto in Italia, Italia – sottolinea Nei Palomba, direttore generale di Costa Crociere – che gode sicuramente per il 60% delle toccate delle navi che vengono nel Mediterraneo. Il paese gode di ottima reputazione”.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=42870

Scritto da su Nov 9 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab