Home » Italia, News » Da Iccrea 30 mln per la piattaforma logistica di Trieste

Da Iccrea 30 mln per la piattaforma logistica di Trieste

TRIESTE – Iccrea BancaImpresa, con la Banca di Udine Credito Cooperativo, altre nove BCC del Friuli Venezia Giulia, Mediocredito Friuli Venezia Giulia e Mediocredito Trentino Alto Adige finanzia con 30 milioni di euro la nuova piattaforma logistica nel Porto di Trieste per il mercato domestico e per il Centro ed est Europa. Lo rende noto il Gruppo Iccrea precisando che beneficiaria del finanziamento è la Piattaforma logistica Trieste, società progetto costituita dalle imprese Icop Spa, Cosmo Ambiente Srl, Francesco Parisi Spa e Interporto di Bologna Spa.

La nuova piattaforma logistica, di 120.000 metri quadri – spiega Iccrea – recupera all’utilizzo portuale un’ampia superficie, parte della quale ricavata da aree attualmente occupate dal mare, per la realizzazione di una piattaforma su sedime marino che include nuovi raccordi ferroviari e stradali, e attracchi per navi trasporto camion e container.

L’iniziativa – evidenzia Iccrea – risponde sia al consolidato trend di crescita del traffico merci del Porto di Trieste, primo in Italia e quattordicesimo in Europa per volume totale in Tons in Europa, sia all’attuale mancanza di un’offerta logistica adeguata delle banchine attive nell’infrastruttura. Nel porto di Trieste – ricorda Iccrea – si svolgono i principali traffici petroliferi che transitano dall’Italia verso l’Europa centrale e la maggior parte delle merci provenienti dalla Turchia. La nuova infrastruttura a regime movimenterà un giro d’affari diretto nell’ordine di 15 milioni di euro annui e si stima possa avere un impatto almeno triplo sul valore delle attività dell’indotto portuale.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=42962

Scritto da su Nov 12 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab