peyrani
Home » Italia, News » IL COMSUBIN DELLA MARINA MILITARE A MILANO PER RACCONTARE LE PROPRIE IMPRESE

IL COMSUBIN DELLA MARINA MILITARE A MILANO PER RACCONTARE LE PROPRIE IMPRESE

MILANO – Si svolgerà sabato 26/11/2016, ore 17.30 – c/o Sede Darsena Associazione Nazionale Marinai d’Italia Viale Gorizia n. 9/b – Milano, la conferenza del Comsubin ad ingresso libero, con corredo di immagini e filmati. Avvincente, coinvolgente, emozionante. Adattissima anche per un pubblico di giovanissimi.

10.000 ORDIGNI NEUTRALIZZATI

Capacità subacquee al limite dell’immaginabile, impiego di qualsiasi apparecchiatura subacquea per interventi fino a 1.500 metri di profondità, bonifica di qualunque ordigno esplosivo rinvenuto in acqua, nelle navi o nelle istallazioni portuali (ad oggi nel 2016 ne sono stati neutralizzati 9.902), intervento durante il naufragio del Costa Concordia, nell’incidente della Torre di Genova e nelle emergenze connesse ai naufragi dei barconi provenienti dalla Libia. Sono queste le peculiarità in possesso dei Palombari del Gruppo Operativo Subacquei (GOS) di ComSubIn.

LE INCURSIONI IN TERRITORIO NEMICO

Colpi di mano, capacità di intervento in mare e dal mare (unica nell’alveo delle Forze Armate italiane), incursioni in profondità in territorio nemico, ma anche blitz contro terroristi per liberare ostaggi oppure unità navali, missioni a lungo raggio per recuperare connazionali in difficoltà: sono queste le specialità degli uomini del Gruppo Operativo Incursori (GOI) di ComSubIn.

A MILANO LA CONFERENZA DEI PALOMBARI E INCURSORI DELLA MARINA

Per illustrare una tale duttilità operativa, sabato 26 novembre 2016, alle ore 17.30, presso la sede di Milano dell’Associazione Nazionale Marinai d’Italia in Viale Gorizia 9/b (zona Darsena), il Capo del Nucleo Pubblica Informazione di ComSubIn, Capitano di Fregata (Armi Navali) SUB Giampaolo Trucco, terrà la conferenza:

“GLI UOMINI DI COMSUBIN: LA STORIA, LE AZIONI”Dal 1849 al recupero del relitto dei migranti affondato il 18.04.15

Nelle situazioni speciali o impossibili servono questi uomini, i Palombari e gli Incursori del Raggruppamento subacquei ed incursori “Teseo Tesei” della Marina Militare, il mitico COMSUBIN. Uomini che operano in tutti i teatri in cui sono coinvolte le Forze Armate Italiane e in tutti quegli eventi ad alto rischio che coinvolgono la popolazione civile.

Leggi anche:

  1. MARINA MILITARE: 10° ANNIVERSARIO PER LO STAGE “INSIEME IN IMMERSIONE A PORTO VENERE”
  2. NAVE ANTEO ED I PALOMBARI DI COMSUBIN PER ISPEZIONARE IL RELITTO NAPOLEONICO
  3. MARINA MILITARE: PRESENTAZIONE DELLA “GREAT GREEN FLEET 2016”
  4. MARINA MILITARE: DUE PALOMBARI IN ANTARTIDE PER IL PROGRAMMA DI RICERCA DELL’ENEA
  5. IL NUOVO 470 DI NAUTIVELA: APPUNTAMENTO ALLA LEGA NAVALE ITALIANA DI MILANO

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=43027

Scritto da Redazione su nov 15 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab