Home » Italia, News » Interporto Sud Europa: incontro con il governatore Vincenzo De Luca

Interporto Sud Europa: incontro con il governatore Vincenzo De Luca

MARCIANISE – Puntare sulle eccellenze logistiche della Campania per superare la grave crisi che sta attraversando tutto il meridione. È il messaggio emerso dall’incontro “Interporto Sud Europa, un nuovo inizio”, tenutosi stamani alla presenza del Governatore della Campania, Vincenzo De Luca, il sindaco di Marcianise, Antonio Velardi, il Commissario prefettizio del Comune di Maddaloni, Samuele De Lucia ed il Presidente dell’Interporto Sud Europa spa, Salvatore De Biasio.

Ampia la partecipazione del mondo imprenditoriale, istituzionale e sindacale nella sua totalità, che prende sempre più consapevolezza del valore economico e strategico dell’Interporto Maddaloni-Marcianise, una realtà multimodale, come ricordato, dalle dimensioni e caratteristiche alla pari delle piattaforme logistiche europee.Un confronto tra le istituzioni territoriali e i vertici dell’infrastruttura logistica da cui sono emersi i possibili indirizzi per il futuro.

“E’ il momento – ha spiegato De Luca – di trasformare in fatti concreti la retorica sulla piattaforma logistica rivolta al Mediterraneo. Il contesto è favorevole. L’impegno del governo e l’assoluta disponibilità della Regione possono contribuire al rilancio dell’economia della Campania e di tutto il Meridione”. Una possibilità a portata di mano che, secondo il Governatore De Luca, deve essere incentrata su un’idea chiave: lo sviluppo integrato tra le diverse realtà interportuali della Campania e del Mezzogiorno tutto. “Non siamo interessati – ha sottolineato – a creare contrapposizioni inutili ma ad un dialogo proficuo, capace di  valorizzare le specializzazioni e le eccellenze logistiche e industriali di un territorio che ha bisogno di più organizzazione”.

L’evento nasce all’indomani del recente accordo tra l’Ise e il comune di Marcianise per la chiusura di una lunga vertenza che ha portato al congelamento, fino ad oggi, dei piani di sviluppo di un’ampia area dell’Interporto (circa due milioni di metri quadri) destinata alle attività di logistica e servizi. “Dopo tanti anni – ha ribadito Antonio Velardi – poniamo le basi per ripartire.

Da oggi ognuno dovrà prendersi le proprie responsabilità per poter finalmente completare le opere strategiche per la nostra economia”. Anche da Maddaloni segnali positivi: “Siamo riusciti – ha affermato Samuele De Lucia – a ripristinare una relazione in grado di rilanciare il nostro territorio”.

Un nuovo inizio evidenziato anche da Salvatore De Biasio. “Con grande soddisfazione possiamo sottolineare che si apre un nuovo capitolo legato a sviluppo ed occupazione proseguendo a lavorare nel solco di legalità e trasparenza che, seppur dopo alcuni anni, non poteva non portare ai risultati positivi di oggi”.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=43423

Scritto da su Nov 29 2016. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab