peyrani
Home » Italia, News » Certificazione come marittimo con designati compiti di sicurezza rilasciato da Company Security Officer

Certificazione come marittimo con designati compiti di sicurezza rilasciato da Company Security Officer

BRINDISI – Nel trattare l’argomento della formazione dei marittimi da destinare all’assolvimento di mansioni di security si è evidenziato l’obbligo della frequenza di un corso di formazione.

L’art. 5, del Decreto 3 dicembre 2013 (D.D. n. 1346 del 03 dicembre 2013) pubblicato sulla G.U. Serie Generale n.290 dell’11 dicembre 2013, prevede alcune disposizioni transitorie ed in particolare l’esenzione dalla frequenza del corso di cui al presente decreto per i marittimi che abbiano ricevuto l’addestramento di security previsto dal punto 8.4 della scheda n. 6 del programma nazionale di sicurezza marittima e che abbiano effettuato entro il 1° gennaio 2014 un periodo di navigazione di almeno sei mesi nel corso degli ultimi tre anni, svolgendo a bordo compiti di security.

Il comma 2, dell’art. 5, del citato decreto prevede che ai marittimi di cui al comma 1 (ovvero coloro i quali hanno già ricevuto l’addestramento) è rilasciato, dall’agente di security della società di gestione (CSO), un attestato di addestramento conforme al modello in allegato C), i cui estremi sono annotati, a cura dell’autorità marittima di iscrizione, in calce al certificato di cui all’Allegato VII al decreto legislativo 7 luglio 2011, n. 136.

Quindi vediamo nello specifico quali sono i contenuti dell’attestato di cui all’allegato C) del citato decreto.Innanzi tutto l’attestato deve recare l’intestazione della società di gestione presso la quale viene certificato l’addestramento del personale.Deve riportare la dicitura “Attestato di addestramento per marittimi designati a svolgere compiti di security – Certificate of proficiency for seafarers with designated security duties”.

Nel testo bilingue è necessario riportare il richiamo in italiano e in inglese della seguente espressione finalizzata all’individuazione anagrafica del soggetto per il quale si certifica l’idoneità:“Si certifica che il Sig./Sig.ra ………………………………………………………………………We hereby certify that Mr/MsNato/a a ………………………………………………..il…………………………………………..born in      on

La certificazione di cui all’Allegato C) da rilasciare, è similare a quella riportata nell’Allegato B) del decreto citato infatti oltre ad identificare anagraficamente il soggetto interessato, individua il personale con la propria iscrizione e numero di matricola presso l’autorità competente, con la seguente dicitura: “iscritto/a nelle matricole del compartimento marittimo di…………………………………………entered in the registers of Marine Department ofal n° ……………………………………………………….………………………………………….at n.

Quindi mentre la certificazione al corso di formazione di cui all’Allegato B) attesta la data di svolgimento delle attività formative presso il centro di formazione istituzionale o privato, l’attestato rilasciato dalla società di gestione ai marittimi, di cui all’Allegato C), che abbiano ricevuto l’addestramento di security, previsto dal punto 8.4 della scheda n. 6 del programma nazionale di sicurezza marittima, e che abbiano effettuato entro il 1° gennaio 2014 un periodo di navigazione di almeno sei mesi nel corso degli ultimi tre anni, svolgendo a bordo compiti di security e che pertanto godono del regime di esenzione ottengono il rilascio della certificazione con la seguente dicitura:“risponde ai requisiti di competenza per la certificazione di abilitazione come marittimo con designati compiti di sicurezza stabiliti dalla Regola VI/6, Sezione A-VI/6 della Convenzione Internazionale STCW 78 nella sua versione come emendata e del D.D. ……..………………..

Meets the standard of competence for certification of proficiency as seafarers with designated security duties, set out in the Regulation VI/6, Section A-VI/6 of the International Convention of Standard of Training,Certification and Watchkeeping for Seafarers, 1978, as amended and in the Decree……………………………….Data del rilascio …………………… ………………………Date of issueL’agente di security della società di gestioneCompanySecurity Officer”……………………………………………

 

Cosimo Salvatore CORSA

Leggi anche:

  1. Esame ed attestato di addestramento per marittimi designati a svolgere compiti di security
  2. Attività di security: le materie previste per la formazione del personale imbarcato
  3. Attività di security per il personale marittimo: Corso di indottrinamento
  4. FORMAZIONE PER IL PERSONALE MARITTIMO DESIGNATO A SVOLGERE COMPITI DI SECURITY
  5. IMO: approvata la “guida” alla certificazione di sicurezza per i marittimi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=46762

Scritto da Cosimo Salvatore Corsa su mag 19 2017. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°3

BRINDISI - In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere, a livello nazionale ed internazionale, con i nuovi dati di Risposte Turismo: dalla classifica dei porti italiani in base al numero di croceristi alle previsioni per il 2018 con i programmi dei porti già fissati con le grandi compagnie. Poi un focus di Stefano Carbonara sul cyber crimine applicato al mondo dello shopping con lo contromosse necessarie. Da Assologistica arrivano anche le indicazioni per il mondo dei porti e non solo, con tendenze e lacune da colmare. Ad Ancona, Napoli, Trieste, Venezia, Brindisi e Livorno sono dedicati tanti servizi sulle ultime notizie che giungono da questi scali dopo la riforma dei porti..
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab