Home » Italia, News » Nuovo Data Center Meteo UE a Bologna

Nuovo Data Center Meteo UE a Bologna

ROMA – La decisione, finalmente, è stata presa. Bologna sarà la sede del nuovo Data Center Meteo UE. Dal 2019 l’Italia con Bologna ospiterà il nuovo “Data center” del Centro Europeo per le previsioni meteorologiche a medio termine (European Center Meteorology Weather Forecast). Il centro sarà fornito di nuovi computer ad altissima tecnologia, ubicati in una palazzina dell’area di Tecnopolo, e utilizzeranno sofisticatissimi software per le previsioni meteo, al fine di vincere la sfida futura sul clima.

La decisione è stata presa la scorsa settimana alla presenza dei rappresentati di tutti gli Stati membri che, dopo ampia discussione, hanno votato e approvato la proposta italiana. “E’ un grande orgoglio per il nostro Paese, ha affermato il Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, aver ottenuto un risultato tanto prestigioso. Già considerata nel marzo scorso come la migliore sul tavolo dai 22 paesi, oggi la scelta di Bologna diventa finalmente un dato acquisito e ci pone ancor di più al centro della sfida climatica europea”.

Come sempre, le professionalità sono premiate e non poteva essere diverso per la Dotta Bologna, divenendo così un nuovo avamposto nella conoscenza dei fenomeni climatici, una conoscenza che genera sviluppo economico, progresso scientifico, sostenibilità ambientale e sicurezza per i cittadini e le imprese. Al progetto/ proposta italiano hanno preso parte i ministeri dell’Ambiente, dell’Istruzione, della Difesa, degli Esteri e dell’Economia e delle Finanze, oltre agli Enti locali, Regione e Comune. La collaborazione scientifica è stata assicurata dal rettore dell’Alma Mater Ubertini e della stessa Università bolognese.

 

 

Abele Carruezzo© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. La comunità portuale di Livorno visita il Port Center
  2. Inaugurato a Livorno il nuovo Port Center
  3. Porto di Livorno: lo scalo toscano inaugura il Port Center
  4. Interporto di Bologna candida la sua Community a diventare partner logistico privilegiato di Tanger Med
  5. INTERPORTO di Bologna collegato con Taranto e Gioia Tauro

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=48071

Scritto da Abele Carruezzo su giu 27 2017. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab