peyrani
Home » Internazionale, News » DNV GL usa i droni per le ispezioni navali

DNV GL usa i droni per le ispezioni navali

HOVIK – Per la prima volta sono stati utilizzati dei droni per l’ispezione e per la verifica della sicurezza delle strutture, comprese navi e unità offshore di una piattaforma petrolifera scandinava nel Mare del Nord. Gli ispettori della società di classificazione navale Det Norske Veritas Germanischer Lloyd, DNV GL, per la prima volta in mare aperto, hanno effettuato il rilievo tecnico sulla nave semisommersa, la Safe Scandinavia, in servizio nel Mare del Nord.

Questa nave di 25.383 GT, della categoria delle TSV- Tender Support Vessel – capace di operare in condimeteomarine avverse, proprietà e gestione dalla Prosafe, esegue lavori di perforazione petrolifera al largo dalle coste della Norvegia.

I droni con telecamere a bordo sono stati manovrati durante le varie ispezioni da piloti/ispettori del DNV GL, partendo dal controllo delle strutture dei TSV e la loro connessione con le due colonne della nave.

La società di classificazione navale DNV GL ha eseguito numerose indagini con droni su entrambe le navi e le unità offshore, controllando molte zone a bordo, che vanno dai serbatoi e dai contenitori di carico alle strutture esterne come i bracci di jack-up. E’ noto che l’ispezione di tali spazi può essere costosa e richiede molto tempo, oltre ad essere potenzialmente pericolosa in alcuni casi.

L’utilizzo dei droni per verificare visivamente le condizioni degli elementi strutturali, da postazione remota, può ridurre significativamente i tempi d’indagine e le spese di messa in opera delle stesse ispezioni, migliorando contemporaneamente la sicurezza degli ingegneri/ispettori. Già da qualche tempo, la società DNV GL ha realizzato scuole di formazione professionale per piloti di droni, specializzati in ispezione navale, con sedi a Gdynia, Pireo, Singapore, Houston e Shanghai.

Questo ha consentito di offrire ispettori e garantire le ispezioni di rilevamento con droni in pochissimo tempo; allo stesso modo, DNV GL sta sviluppando delle “linee guida” e vari aggiornamenti sulle regole e le modalità d’uso di  viari droni per le tecniche di ispezioni a distanza. La prima raccolta di norme specifiche per gli oleodotti, per definire gli standard globali, è stata pubblicata da DNV nel 1976. DNV GL è una società leader al mondo nella classificazione delle navi e offshore, oltre che nei servizi di certificazione e assessment.

 

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. UE: norme più severe sui droni
  2. Droni per ispezionare gli scafi
  3. UE: uso sicuro dei droni
  4. Ispezioni su navi anno 2013
  5. Costa Concordia: finite le ispezioni programmate per i tre ponti

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=48845

Scritto da Abele Carruezzo su ago 12 2017. Archiviato come Internazionale, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab