Home » Italia, News » 150MILA SPORTIVI COINVOLTI NELLA PROTEZIONE DELL’AMBIENTE MARINO

150MILA SPORTIVI COINVOLTI NELLA PROTEZIONE DELL’AMBIENTE MARINO

PORTO CERVO – L’iniziativa a favore della sostenibilità ambientale, promossa dallo Yacht Club Costa Smeralda nell’anno del suo cinquantesimo anniversario – che si concretizzerà con il One Ocean Forum e la presentazione del codice etico della Charta Smeralda il 3-4 ottobre – raccoglie il sostegno della SAILING Champions League (SCL) e la International Sailing League Association (ISLA).

Le due Associazioni durante la Audi SAILING Champions League, il 23 settembre, hanno firmato a Porto Cervo un accordo di collaborazione in cui si impegnano alla promozione dei principi della Charta Smeralda verso un ampio pubblico di oltre 150mila amanti del mare, membri di yacht club.

La SCL è l’associazione che nel 2013 ha innovato il mondo dello sport velico con l’introduzione di un nuovo format di regata, e ha visto per la prima volta i Club facenti parte delle rispettive leghe nazionali competere all’interno di un circuito a loro dedicato. La ISLA, nata conseguentemente, è la piattaforma a cui le singole leghe nazionali fanno riferimento.

Durante la serata in cui è stato sottoscritto l’accordo, il Commodoro dello YCCS e Vice Presidente del One Ocean Forum Riccardo Bonadeo, ha commentato: “Sono felice che due associazioni come la SCL e ISLA, alle quali fanno riferimento i membri dei Club delle rispettive leghe nazionali, abbiano voluto contribuire a supportare la nostra iniziativa a favore della sostenibilità ambientale, impegnandosi nella promozione della Charta Smeralda verso un ampio pubblico costituito da sportivi molto vicini al mare”.

Oliver Schwall, Managing Director della SCL ha dichiarato: “Dietro la SAILING Champions League e ISLA sono coinvolti oltre 300 club velici di 15 nazioni che contano più di 150 mila soci. Abbiamo la grande opportunità di far conoscere la Charta Smeralda in tutta l’Europa. Poter integrare l’iniziativa One Ocean all’interno della nostra comunicazione ci emoziona e sono convinto che tanti dei Club che coinvolgeremo, seguiranno lo YCCS e porteranno avanti le idee della Charta Smeralda per proteggere il mare”.

La firma di questo accordo rappresenta l’obiettivo primario che il One Ocean Forum si prefigge, ossia la promozione e diffusione della cultura di sostenibilità ambientale. Promozione indirizzata primariamente verso le realtà vicine allo YCCS, come Yacht Club e associazioni come la SCL e ISLA, indissolubilmente legate al mare, svolgendo le proprie attività tramite esso.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=49816

Scritto da su Set 29 2017. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab