Home » Italia, News » Le politiche per i green port

Le politiche per i green port

ROMA – Favorire il confronto tra ministeri, organi di controllo, istituzioni e imprese per la tutela dell’ambiente e della gestione dei rischi che caratterizzano il territorio, in particolare il sistema costiero e portuale. E’ questo l’obiettivo della quarta edizione Conferenza Nazionale “Smart Ports: sedimenti, sostenibilità, attività portuali, opere, logistica” che si è svolta a Roma, a Palazzo Montecitorio, organizzata da Assoporti, Ispra (Istituto Superiore per la Ricerca e la Protezione Ambientale) e Remtech.

Al centro del dibattito, la sostenibilità ambientale dei porti, la gestione dei sedimenti di dragaggio, l’ecodragaggio, anche in relazione all’applicazione della nuova normativa in ambito ambientale relativa ai Piani Regolatori Portuali, il traffico navale e lo sviluppo dell’ingegneria e dell’innovazione tecnologica.
“Lavoriamo quotidianamente affinché la ricerca applicata possa essere un valido supporto per l’implementazione delle politiche territoriali a tutela dell’ambiente” ha dichiarato il presidente dell’Ispra, Stefano Laporta, a margine della conferenza.

“Assoporti si è fatta parte dirigente del processo d’informazione e sensibilizzazione in materia di sostenibilità ambientale con numerose iniziative” – ha commentato il presidente di Assoporti, Zeno D’Agostino. “Oggi, a rappresentare la nostra associazione c’erano Stefano Corsini, presidente dell’AdSP del Mar Tirreno Settentrionale e Francesco Messineo, segretario generale dell’AdSP del Mar Tirreno Centrale, i quali hanno illustrato le nuove strategie sui Smart Ports, molto apprezzate dalla platea di qualificati tecnici che hanno seguito la conferenza”.

Il progetto “Smart Ports” ha anticipato inoltre alcuni dei temi dell’edizione 2018 di RemTech Expo, l’unico evento internazionale permanente specializzato sulle bonifiche, rischi ambientali e naturali, sicurezza, manutenzione, riqualificazione, rigenerazione del territorio, in programma a Ferrara dal 19 al 21 settembre prossimo.

Leggi anche:

  1. Green Port Conference 2016 a Venezia: i contenuti
  2. RAM PER GREEN PORT: UNA “VISION” INTEGRATA PER LA SOSTENIBILITÀ DEI TERMINAL PORTUALI
  3. Green Port Conference 2016: a Venezia fino al 14 ottobre
  4. PORTO DI ANCONA: ACCORDO GREEN PORT PER LA SOSTENIBILITA’ DELLE ATTIVITA’ PORTUALI
  5. Regione Liguria all’Hamburg Port Anniversary

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=54314

Scritto da Redazione su mag 23 2018. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°1

In questo nuovo numero de Il Nautilus vi proponiamo uno speciale sul porto di Trieste con gli ultimi dati e provvedimenti che riguardano le recenti attività dell’Autorità di sistema. Si parla anche dei porti di Civitavecchia, Ancona, Venezia, Napoli, La Spezia, Genova, Cagliari e Porto Torres. Ma si parla anche dei risultati della manifestazione NauticSud che si è svolta a Napoli e di come vengono smaltiti i rifiuti prodotti dalle navi secondo le ultime direttive internazionali.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab