Home » Italia, News » Si chiude l’edizione 2018 di Seafuture

Si chiude l’edizione 2018 di Seafuture

LA SPEZIA – Seafuture 2018 è stato 360° mare per ciò non poteva mancare una veleggiata: si è tenuta ieri, sabato 23 giugno, la Cinque Terre National Park Regatta organizzata con la collaborazione della Scuola di Mare Santa Teresa, del Parco Nazionale delle 5 Terre, CSSN, DLTM, Comitato dei Circoli Velici del Golfo, Lega Navale Italiana – Sezione della Spezia, Sezione Velica della Marina Militare della Spezia.

Alla veleggiata hanno partecipato circa 30 imbarcazioni che hanno rappresentato il significato di inclusività aprendo le porte ad equipaggi nuovi alla competizione, abbattendo le barriere sia fisiche che mentali. Le difficoltà e gli ostacoli propri della vita in barca sono diventate così, occasioni di dialogo e comunicazione, di reciproca comprensione e di confronto tra coloro che amano il mare.
Tutto questo, in un ambiente, il Golfo della Spezia e la costa che raccoglie i paesi delle 5 Terre, che ha saputo vincere la sfida dettata da un territorio composto più di acqua che di terra, facendone la sua fonte di vita e di sostentamento.

In armonia con la strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, l’iniziativa di inserire una Veleggiata nel Parco Nazionale delle 5 Terre era mirata proprio a valorizzare come la risorsa mare, se tutelata e protetta come nel virtuoso caso del Parco, sia l’ambiente ideale di aggregazione ed integrazione.

La mattina gli equipaggi si sono ritrovati sulla terrazza della Scuola di Mare Santa Teresa per la colazione ed il briefing tenuto da Attilio Cozzani e Giorgio Balestrero. Il Comandante Giulio Colotto ed il Sottocapo di prima cl. Salvatore Gallo, della Capitaneria di Porto Guardia Costiera, hanno poi illustrato le regole del corretto navigare.
Goletta Pandora e Moby Dick hanno imbarcato i ragazzi dell’alternanza scuola lavoro, che hanno prestato la loro opera al Seafuture, per condurli a seguire la veleggiata.

Le imbarcazioni, partite davanti alla chiesa di Porto Venere, hanno percorso la costa delle 5 Terre per poi tornare verso le Isole Palmaria, Tino e Tinetto, gli equipaggi hanno potuto godere di un panorama davvero eccezionale.
Grande emozione per tutti quando Nave Vespucci, simbolo nazionale del mare e della navigazione a vela, prima di lasciare il Golfo, ha sfilato davanti al porticciolo di Santa Teresa per salutare i regatanti.

La giornata si è conclusa, alla presenza di numerose Autorità, anche in rappresentanza della Regione Liguria, insieme a Cristiana Pagni, organizzatrice della manifestazione, che ha salutato tutti i partecipanti consegnando loro un ricordo della giornata.
I due challenge sono stati assegnati all’equipaggio di Vaquita dell’associazione Diversamente Marinai e a quello di Sventola, composto da giovanissimi, della Scuola di mare Santa Teresa.

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=55008

Scritto da su Giu 24 2018. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab