Home » Italia, News » RANDSTAD, ARRIVA IN ITALIA IL VELIERO DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE

RANDSTAD, ARRIVA IN ITALIA IL VELIERO DEL LAVORO E DELLA FORMAZIONE

NAPOLI –  Tre alberi, ben 29 vele distribuite su 76 metri di lunghezza capaci di ospitare fino a 115 persone per crociere giornaliere o viaggi più lunghi. Il Clipper Stad Amsterdam, il maestoso veliero copia di un Dutch Clipper del XIX secolo, sede di una prestigiosa scuola di alta formazione nautica e vincitore di regate internazionali per conto della municipalità di Amsterdam, torna a solcare i mari italiani. Dal 22 al 30 settembre, infatti, Randstad, secondo operatore mondiale nei servizi per le risorse umane, organizza a bordo del suggestivo vascello crociere di business fra i porti di Napoli, Capri, Ponza e Gaeta e workshop tematici sul mondo del lavoro.

Il veliero è stato realizzato nel 1997 su commissione del Consiglio comunale di Amsterdam e del Gruppo Randstad e, oltre ad essere una scuola internazionale permanente per giovani che vogliano apprendere le tecniche necessarie a fare parte dell’equipaggio di una nave da crociera e a rappresentare la capitale dei Paesi Bassi nelle competizioni nautiche, viene utilizzato dalle sedi Randstad di tutto il mondo per crociere business di uno o più giorni e per momenti di approfondimento tecnico dedicati ad amministratori delegati, imprenditori, responsabili della formazione, HR director, giornalisti e decision maker ospiti di Randstad.

Sono quattro le crociere giornaliere (due in partenza da Napoli e due da Gaeta) e due le long cruise (Napoli-Capri e Gaeta-Ponza) previste durante le tappe italiane del Clipper, che permetteranno agli ospiti di godere dei suggestivi panorami delle coste campane e laziali e di mettersi alla prova nelle varie attività di navigazione. A Napoli il vascello sarà all’àncora al Molo 5, Terminal passeggeri del porto cittadino, mentre a Gaeta sarà attraccato al Lungomare Caboto.

Fulcro delle crociere saranno le cene di business, organizzate quasi ogni sera e accompagnate da momenti di analisi e approfondimento su tematiche legate al mondo del lavoro. Molto atteso, sabato 22 settembre a Napoli a partire dalle 17.00, il workshop in collaborazione con Talent Garden dal titolo “Human side of digital. La leadership nell’era digitale, quali competenze?”. Il workshop vedrà la partecipazione di Marco Ceresa (AD Randstad Italia), Lorenzo Maternini (Vicepresidente Talent Garden), Fabio Costantini (COO Randstad HR Solutions), Franco Stivali (Responsabile Innovazione Ferrovie dello Stato Italiane) e Tony Gherardelli (Head of Innovation Promotion Intesa Sanpaolo Innovation Center). Lunedì 24, invece, la serata si concentrerà su “La gestione dei dati personali: il cambiamento culturale in azienda”, con gli i nterventi di Silvia Testa (Regional Director Randstad Italia), Alessandro Perissinotto (scrittore, editorialista e professore associato presso l’Università degli Studi di Torino), Roberto Maraglino (Data Protection Officer Randstad Italia) e Diana Consalvo (HR Learning & Development Manager Eurobet Italia). Giovedì 27, inoltre, a Gaeta sarà il momento del workshop “L’eccellenza del settore fashion: made in Italy, tocco umano ed evoluzione tecnologica” con la partecipazione di Fabio Piana (Team Manager Randstad Professionals), Barbara Mattiroli (Fashion Business Partner Randstad Professionals) e Cristina Gennaioli (titolare di Confezioni GAP). Venerdì 28, infine, si terrà l’ultimo workshop, dedicato alla ricerca “HR trends and salary survey” con gli interventi di Flavia Dagradi (Customer Marketing Intelligence Randstad Italia) e Caterina Gozzoli (Direttore dell’Alta Scuola di Psicologia Agostino Gemelli).

Ma il Clipper non è solo attività a bordo. Ad aprire la settimana di navigazione saranno tre appuntamenti “a terra”. Il primo, venerdì 21 settembre a partire dalle ore 17.30 presso l’Hotel Eurostars Excelsior di Napoli, sarà il workshop “Training To Win, diventare squadra: come imparare a passarsi la palla tra campo e azienda”, con Giacomo Sintini, il mental coach Samuele Robbioni e Beppe Bergomi. Sabato mattina sarà la volta delle Mini Olimpiadi di Allenarsi per il Futuro, organizzate a partire dalle 09.30  all’Università Parthenope presso Palazzo Pacanowski a Napoli, con la partecipazione degli sportivi Margherita Granbassi, Clemente Russo, Pina Maddaloni e Daniela Masseroni, e di 620 studenti di 29 scuole del territorio. Nel pomeriggio, infine, presso la pa lestra Milleculure di Napoli, si terrà l’ultimo evento “a terra”, il workshop sulle modalità di inserimento nel mercato del lavoro, con la partecipazione dei testimonial sportivi Patrizio Oliva e Diego Occhiuzzi.

Lo Stad Amsterdam è la riproduzione esatta di un Dutch Clipper del XIX secolo, una delle navi che affrontavano gli oceani due secoli fa lungo le rotte del tè, ed è stato ricostruito tra il 1997 e il 2000 grazie a un ambizioso progetto di formazione, lavoro e riqualificazione professionale che ha permesso a  138 giovani disoccupati di apprendere da esperti artigiani mestieri quasi scomparsi ma necessari per l’industria nautica, come quello dei maestri d’ascia. Il vascello è un esemplare unico nel suo genere: design retrò riportato su uno scafo moderno, è dotato di sala da pranzo e sala presentazioni con una capienza di 55 persone sedute, di un bar sul ponte principale e di 14 cabine, e può accogliere fino a 115 persone per day trips e long cruise, offrendo un buffet in porto per 150 persone. L’equipaggio è guidato dal capitano che, con quattro funzionari, dirige trenta marinai di differenti na zionalità, impiegati nelle attività di navigazione, nella supervisione tecnica e nell’accoglienza degli ospiti.

“Anche quest’anno torneremo a solcare i mari italiani a bordo del Clipper Stad Amsterdam, offrendo a manager e imprenditori la possibilità di abbinare ad una crociera lungo la splendida costa campana occasioni di networking e formazione – afferma Marco Ceresa, Amministratore Delegato di Randstad Italia -. Il Clipper rappresenta lo spirito di Randstad: l’alto livello di formazione e specializzazione, la ricerca della perfezione e la vocazione internazionale. Il veliero è stato costruito tra il 1997 e il 2000 mettendo in campo un progetto di formazione lavoro e riqualificazione professionale di 138 giovani disoccupati. Da allora, l’impegno per l’insegnamento e la formazione non si è mai fermato: ancora oggi il veliero offre possibilità di training professionale per giovani provenienti da ogni paese, formando marinai, assistenti chef e camerieri e facendo vivere di persona esperienze irripetib ili in un contesto internazionale”.

Leggi anche:

  1. Sea Safety 4.0: Istruzione – Formazione – Alternanza scuola/lavoro
  2. VELE, FATICA E TECNOLOGIE NEL CLIPPER STAD AMSTERDAM
  3. A scuola di nautica a bordo del Clipper Stad: il veliero di 76 mt a Genova a fine maggio
  4. Requisiti per la formazione della gente mare: arriva l’ok del CdM
  5. Il fascino ottocentesco del Clipper Stad Amsterdam per una settimana a Genova

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=56370

Scritto da Redazione su set 17 2018. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab