Home » Italia, News » Propeller, il socio Matteo Italo Ratti presenta due nuovi iscritti al Club

Propeller, il socio Matteo Italo Ratti presenta due nuovi iscritti al Club

ROSIGNANO – Venerdì scorso, 26 ottobre, l’International Propeller Club Port of Leghorn, guidato da Maria Gloria Giani Pollastrini, ha ospitato un importante evento a livello nazionale alla presenza del Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera Ammiraglio (I.C.) Giovanni Pettorino, il quale ha relazionato sul “Ruolo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera nello scenario marittimo-portuale d’Italia”. Presenti anche l’Ammiraglio Giuseppe Tarzia, Direzione marittima della Toscana e della Capitaneria di porto di Livorno, e l’Ammiraglio Pierpaolo Ribuffo, al comando dell’Accademia Navale di Livorno.

Ha presenziato all’appuntamento, in qualità di Socio del Club, anche Matteo Italo Ratti, AD e Direttore del Cala de’ Medici, nonché membro del Consiglio di indirizzo del Distretto Tecnologico Nautica e Portualità della Regione Toscana, Presidente di Confindustria Livorno – Massa Carrara per la sezione Cantieristica e Nautica e Vice Presidente con delega al Legislativo, Marine e Servizi dell’Associazione Nautica Italiana. In quest’occasione Ratti ha presentato due nuovi soci: Pietro Angelini, Direttore Generale di Navigo, centro per l’innovazione e sviluppo della nautica con sede a Viareggio che conta circa 150 Soci diretti, oltre ad essere il braccio operativo di Penta, soggetto gestore del Distretto Tecnologico per la Nautica e la Portualità Toscana, e Marco Cappeddu, Direttore Generale di Nautica Italiana, Associazione altamente rappresentativa del comparto nautico, che conta oggi oltre 100 associati e rappresenta molti dei leader mondiali nei rispettivi segmenti produttivi o di servizio (Yacht, Accessori, Marina, Designer ecc.).

“È stato un piacere presentare in occasione di questo importante evento due, a mio avviso, importantissime personalità del mondo della nautica, che sono riuscite ad interpretarne l’andamento generale ed a farsi porta voce delle reali esigenze del settore. Angelini e Cappeddu stanno senza dubbio operando, nei diversi ambiti di competenza, per uno sviluppo del comparto e per una sempre maggiore affermazione della sua rilevanza in ambito nazionale e non solo. Penso che, in quest’ottica, il loro ingresso nell’International Propeller Club Port of Leghorn sarà senz’altro proficua per entrambi, così come per il Club, di cui anche io faccio parte ormai da anni”, ha affermato Matteo Italo Ratti.

Quello alla presenza dell’Ammiraglio Pettorino non è stato, però, l’unico evento della giornata. Il Club, è stato anche sede del Direttivo Nazionale Propeller d’Italia che si riunisce due volte l’anno e che ha visto la partecipazione dei rappresentanti di tutte le sedi italiane dell’Associazione.

Leggi anche:

  1. Matteo Italo Ratti al convegno organizzato “Le concessioni demaniali marittime: profili evolutivi e problemi attuali”
  2. Matteo Italo Ratti eletto presidente della sezione Nautica di Confindustria Livorno
  3. Ricostituito il Propeller Club Port of Civitavecchia-Rome
  4. Porto di Brindisi: Haralambides diventa socio del Propeller Club
  5. Propeller Club: a Brindisi lunedì si discute del Pug

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=57094

Scritto da Redazione su ott 31 2018. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab