Home » Italia, News » Nave ITALIA a fianco dei ragazzi colpiti dalla tragedia del ponte Morandi

Nave ITALIA a fianco dei ragazzi colpiti dalla tragedia del ponte Morandi

GENOVA – Il brigantino della Fondazione Tender To Nave Italia Onlus, armato con un equipaggio della Marina Militare e facente parte degli assetti resi disponibili dallo Stato Maggiore della Difesa nel capoluogo ligure in occasione del Festival della Scienza, sabato 3 novembre effettuerà un’uscita in mare a favore dei ragazzi sfollati a causa della tragedia del ponte Morandi, invitati dal Comune di Genova a vivere quest’esperienza unica. “Il Comune di Genova  rende concreto il proprio sentimento di vicinanza a questi ragazzi, dedicando loro una giornata di bellezza e divertimento fantastica, proprio su quel mare che è destino della nostra città da sempre”, dice l’assessore Francesca Fassio, instancabile animatrice delle molte iniziative a favore di chi ha subito i traumi più dolorosi dal crollo del ponte Morandi.

“Il progetto Nave ITALIA rappresenta un modello unico e vincente di grande impegno e solidarietà civile, in cui la cultura del mare e della navigazione, di cui la Marina Militare è custode, diventano strumenti di educazione, formazione, riabilitazione, inclusione sociale e terapia” commenta Nicolò Reggio, presidente dello Yacht Club Italiano, che nel 2007 ha dato vita insieme alla Marina Militare a Fondazione Tender to Nave ITALIA. “Questa iniziativa, assieme alla raccolta fondi organizzata in occasione della regata Millevele lo scorso settembre,  è il nostro modo di essere vicini alla città e a chi è stato più duramente colpito dalla tragedia del ponte, un piccolo gesto per ricominciare insieme dal mare” ha aggiunto Reggio.

”Quando la fragilità imposta da eventi così duri colpisce un adolescente, la sua certezza di vivere in un mondo solidale è base indispensabile su cui edificare la propria speranza di ricostruirsi” – conferma Paolo Cornaglia, direttore scientifico della Fondazione – “Questo è il fondamento dell’Adventure Therapy, metodologia molto efficace per chi vive un disagio o una disabilità”.

Leggi anche:

  1. Nave ITALIA: ancora due settimane di tempo per poter navigare nel 2019
  2. MARINA MILITARE E YACHT CLUB ITALIANO: PRONTA LA CAMPAGNA DI SOLIDARIETÀ 2018 DI NAVE ITALIA
  3. Il Presidente Mattarella sale a bordo di Nave ITALIA
  4. MARINA MILITARE E YACHT CLUB ITALIANO: CONCLUSA LA CAMPAGNA DI SOLIDARIETÀ 2016 DI NAVE ITALIA
  5. DOMANI SALGONO A BORDO DI NAVE ITALIA I RAGAZZI DEL PROGETTO “EPILESSIA FUORI DALL’OMBRA”

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=57122

Scritto da Redazione su nov 2 2018. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab